Mobilitazione a Pozzallo per dire “no” alla delinquenza e ai furti con spaccata, Manenti: “Il problema è molto sentito”

0
644

“Credo che la manifestazione di oggi a Pozzallo abbia rappresentato un evento di notevole importanza e che le istituzioni rappresentative del governo nazionale ne debbano tenere conto. La città è stanca, la gente è stanca, gli operatori commerciali sono allo stremo delle forze. Occorre concentrarsi tutti per raggiungere l’obiettivo comune: basta con la delinquenza, basta con i furti con spaccata”.
E’ il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, a sottolinearlo dopo la confortante partecipazione fatta registrare questa mattina alla mobilitazione promossa dall’associazione di categoria e dal Comune a cui hanno dato la propria adesione varie realtà come il vicariato di Pozzallo, la società operaia, la società marinara, la società carrettieri, le scuole cittadine, la Cna, la Cigl e la Cisl oltre all’Avis comunale. Senza dimenticare le presenze dei rappresentanti istituzionali di altri comuni iblei oltre a quella dei rappresentanti dell’associazione di categoria dei commercianti provenienti da altre zone della provincia. Il corteo si è mosso da piazzale dei Marinai sino a raggiungere piazza Municipio. Numerosi gli studenti che hanno partecipato, alcuni dei quali con slogan e cartelli dal tenore inequivocabile. “Emerge come ci sia una grande sensibilità nell’opinione pubblica – aggiunge Manenti – che corrisponde, peraltro, alle voci d’allarme che si sono levate sempre più spesso, in queste settimane. Speriamo che, ai territori della provincia, possano essere forniti quegli elementi di certezza sulla sicurezza che evitano le escalation di carattere criminale. E’ stata una manifestazione straordinaria, di vera consapevolezza e di grande determinazione, ma non c’è rassegnazione. L’importanza di questa giornata è tutta rappresentata dalla solidarietà arrivata anche da parte di coloro che non erano presenti. L’auspicio è che la mobilitazione di oggi possa soprattutto fare breccia nei cuori e nella mente di chi ha responsabilità, tenendo conto di questa esplicita volontà della gente che è scesa in piazza per manifestare il proprio senso di disagio in modo spontaneo e pacifico. Una cosa, poi, ci tengo a sottolineare. Nessun tipo di contrapposizione con le forze dell’ordine che, anzi, non ringrazieremo mai abbastanza per il loro impegno e la loro abnegazione in un settore molto delicato e difficile. Ringraziamo anche la prefettura di Ragusa per la disponibilità all’ascolto e per le prime risposte operative che sono arrivate. Un ringraziamento particolare, oltre all’amministrazione comunale, con in testa il sindaco Roberto Ammatuna, anche al presidente della sezione cittadina dell’Ascom, Giuseppe Cassisi, assieme a tutto lo staff della nostra organizzazione di categoria che ha permesso lo svolgersi senza alcun problema di sorta dell’iniziativa in questione”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.