“Odissea” ha pubblicato una pregevole opera poetica del modicano Pippo Puma

0
679

Il giornale on-line “Odissea”, letto mediamente ogni giorno da circa 220.000 lettori, ha pubblicato una pregevole opera poetica di Pippo Puma, che il poeta modicano ha scritto in occasione del viaggio culturale-religioso, che ha effettuato in Bosnia e precisamente a Mostar.
La poesia è preceduta da un intervento dello scrittore Angelo Gaccione, che mette in evidenza le vicende del famoso ponte a schiena d’asino distrutto dalla guerra dell’ex Iugoslavia e ricostruito dagli Italiani subito dopo la fine del conflitto.
Il ponte di Mostar sul fiume Neretva separa le due zone della città: da un lato quella Cristiana e dall’altra parte quella Araba.
Il testo poetico racconta di una bambina, che chiede l’elemosina, accovacciata davanti ai ruderi della Sinagoga distrutta durante i bombardamenti del bellicoso conflitto.
L’amico pittore Franco Cilia ha magistralmente interpretato l’opera poetica di Pippo Puma, realizzando accanto ai versi un disegno che sintetizza il gesto della bambina, che chiede l’elemosina, e il contesto ambientale dove la vicenda si svolge.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

17 − dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.