Furti con spaccata a Pozzallo, delegazione di Confcommercio Ragusa ha incontrato il prefetto

0
483

Il prefetto di Ragusa, Filippina Cocuzza, ha risposto in maniera puntuale alle esigenze manifestate dalla categoria rassicurando la stessa sul grande impegno profuso dalle forze dell’ordine e sul fatto che le indagini in corso avranno presto degli effetti specifici. E’ questo l’esito dell’incontro avente ad oggetto i recenti furti con spaccata ai danni di esercizi commerciali tenutosi stamane in prefettura tra il rappresentante del governo e il presidente provinciale Confcommercio Ragusa Gianluca Manenti. Quest’ultimo, che aveva richiesto il confronto, è stato accompagnato dal vicepresidente provinciale che si occupa delle problematiche del comprensorio ipparino, Antonio Prelati, e dal direttore Emanuele Brugaletta. “L’incontro – sottolinea Manenti – è stato molto cordiale, positivo e propositivo per la sicurezza del territorio provinciale. Abbiamo evidenziato quali i luoghi in cui il fenomeno, in questi ultimi mesi, ha destato maggiore preoccupazione, mettendo in rilievo l’allarme esistente tra i nostri associati e la cittadinanza. Il prefetto Cocuzza ha manifestato grande disponibilità per future collaborazioni che la nostra associazione intende porre in essere per i propri associati all’insegna della sicurezza sotto ogni punto di vista e per la promozione e comunicazione del prodotto commerciale ragusano in genere. Naturalmente, i riflettori sono stati principalmente puntati sulla questione sicurezza. Ci siamo detti disponibili, come Confcommercio provinciale, a garantire maggiore supporto, collaborazione e coinvolgimento degli associati. Esprimiamo la nostra soddisfazione per l’esito dell’incontro che, in qualche modo, ci conforta e riassicura alla luce degli impegni assunti dalle forze dell’ordine per debellare atti delinquenziali che hanno preoccupato tutti”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

7 + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.