Il Comune di Ragusa partecipa come partner capofila, al bando “Urban InnovativeAction”

0
698

Riusare e riabitare i due centri storici in parte abbandonati di Ragusa attraverso progetti abitativi pilota, prendendo in considerazione un nuovo format di housing cooperativo e collaborativo tra il Comune e forze sociali presenti nel territorio per restituire così a nuova vita edifici pubblici dismessi.
E’ questo il motivo per il quale la Giunta Municipale di Ragusa ha approvato la proposta progettuale denominata “INhabit Ragusa – Housing cooperative process for mediterranean heritage cities” che che parteciperà al bando a valere sul programma europeo “Urban Innovative Action”. Il progetto che verrà presentato entro la data di scadenza del bando stesso fissata per il 30 marzo prossimo, vede coinvolti come partners dello stesso oltre al Comune di Ragusa, come ente capofila, anche il Centro di Ricersa sull’Ambiente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Università degli Studi di Catania, il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo, la Confcooperative Sicilia, La Confcommercio, “Trame Di Quartiere” “Impact Hub”, l’ENEA, “Farm Young -Art srl” ed “Argent”.
Il costo complessivo stimato del progetto è di € 4.327.979,50; tempo entro il quale dovrebbe essere realizzato, circa 36 mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.