L’Istituto “Principi Grimaldi” di Modica in Polonia col Progetto “Erasmus+

0
1887

Trasferta in Polonia per docenti e studenti del “Principi Grimaldi” di Modica per il progetto Erasmus+, intitolato “Cook Healthy, Eat Healthy, Live Healthy”. Il Preside dell’Istituto, Bartolomeo Saitta, e i docenti Raffaele Iacono e Gianluca Sasso, insieme a sette studenti delle classi quinte, si sono recati a Ryglice, cittadina della Polonia meridionale, dal 18 al 24 marzo 2018, per attuare la terza mobilità a breve termine prevista dal progetto KA2 di cui l’istituto italiano è capofila. La scuola polacca “Zespol Szkol Ponadgimnazjalnych im. prof. Czeslawa Majorka” ha ospitato le delegazioni dei paesi partner – Italia, Portogallo, Romania e Turchia – e organizzato le attività inerenti al tema “Developing Long-term healthy eating habits”.
I docenti hanno lavorato su questionari e sondaggi somministrati ai teenager delle scuole coinvolte riguardanti le loro abitudini alimentari e ciò a cui è più difficile rinunciare quotidianamente. I dati sono stati raccolti, analizzati tramite grafici ed utilizzati dagli studenti per elaborare una serie di “Dos e Don’ts” da seguire per mantenere un sano stile di vita. Particolarmente utili al riguardo i numerosi workshop tenutisi presso la scuola sul topic dell’alimentazione: alimenti sani e non sani, caratteristiche nutritive e culturali delle uova, cause psicologiche della cattiva alimentazione. Ogni nazione partner, inoltre, ha contribuito al dibattito con un proprio saggio correlato al tema, dalla dipendenza dal cibo all’importanza dell’attività fisica. I docenti italiani hanno presentato il saggio “Self-esteem and motivation to change”, un’analisi sulle cause della bassa stima di sé e le motivazioni al cambiamento: credere in certi valori e difenderli anche se si incontra opposizione, vivere il presente intensamente, non lasciarsi abbattere dalle difficoltà o dai fallimenti.
Come previsto dal progetto, sono state effettuate delle attività che hanno contribuito ad ampliare la conoscenza della realtà socio-culturale del territorio: l’incontro con le autorità cittadine di Ryglice, la visita a Wadowice, città natale di Papa Giovanni Paolo II, l’escursione sulle vette innevate di Zakopane.
La mobilità è stata anche un’occasione di incontro fra nazioni e culture diverse che, nella condivisione delle attività, hanno scoperto differenze e similitudini. Lo scambio di conoscenze, informazioni e opinioni, rigorosamente in inglese, lingua veicolare del progetto, ha arricchito la professionalità e la personalità dei partecipanti. Tutti tornano a casa con un bagaglio più ricco di esperienze e impressioni e soprattutto con un’apertura mentale verso l’altro che è foriera di rispetto e tolleranza reciproci, valori fondamentali per una vera cittadinanza europea.
I partner si incontreranno il prossimo mese di aprile a Modica, per attuare la quarta ed ultima mobilità prevista dal progetto. Sarà l’istituto Grimaldi ad accoglierli ed organizzare le attività inerenti al tema delle attività sportive in ambito scolastico. Come nelle precedenti occasioni, la scuola mobiliterà le sue risorse interne, personale docente, amministrativo e studenti, per organizzare al meglio l’ospitalità, in un’ottica di cooperazione transnazionale fra scuole europee.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.