Nonostante le sollecitazioni, la Piazzetta Di Franco a Ragusa nel totale degrado. Marino: “Perchè il comune resta a guardare”?

0
725

“Pensavo che qualcosa fosse stata risolta. E, invece, con mio grande rammarico, mentre si continuano a sperperare somme per interventi di dubbia utilità, si continua a trascurare un sito destinato ai più giovani, e non solo, oltre che agli studenti che frequentano la scuola Palazzello”. Lo dice la consigliera comunale del gruppo Insieme, Elisa Marino, rivolgendosi alla Giunta municipale di Ragusa, dopo avere effettuato ieri pomeriggio un sopralluogo nella piazzetta Simone Di Franco, in via Mongibello. “Appena qualche mese addietro – aggiunge Marino – avevo evidenziato la necessità di assicurare degli interventi specifici proprio per le condizioni di degrado di uno spazio a verde che ho particolarmente a cuore per averne propugnato, tra l’altro, l’intitolazione a un giovane tragicamente scomparso in un incidente stradale. Con molto dispiacere ho dovuto prendere atto che le condizioni complessive del sito sono peggiorate, l’altalena che si trovava in pessimo stato non è ancora stata riparata mentre il telone che dovrebbe servire ad assorbire eventuali urti, e che si trova sistemato sotto i giochi, è in condizioni di salute non accettabili. A tutto ciò si aggiunga lo stato in cui versano le panchine in pietra, degradate da realizzazioni con gli spray a vernice, oltre alla mancanza di potatura dello spazio attrezzato a verde dove continua a trovarsi un contenitore dei rifiuti di cui, in quel luogo specifico, non si comprende l’utilità anche perché difficilmente raggiungibile. Sarebbe utile, invece, se il Comune di Ragusa attivasse un intervento di sistemazione e di recupero complessivo dell’intera area. Mi auguro che la Giunta riconosca queste difficoltà che fanno sì che l’area spesso e volentieri sia disertata dai cittadini, in quanto nel degrado, e possa intervenire per sanare le varie anomalie esistenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.