Vittoria. Carabinieri arrestano un pregiudicato: dovrà scontare 9 anni di reclusione.

Prosegue l’attività di prevenzione e di repressione dei reati nel territorio della giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Vittoria al fine di garantire la pubblica sicurezza in favore di tutti i cittadini che vi abitano.
Particolare attenzione è stata posta nel contrastare attivamente lo spaccio di sostanze stupefacenti fra i giovani nel comprensorio ipparino: in tale contesto, l’intenso lavoro, in stretta collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, ha consentito, nella giornata di ieri, in occasione di mirata attività di controllo del territorio, sia di natura preventiva che repressiva, di trarre in arresto un tunisino di 37 anni, Slimani Mohamed, destinatario di un provvedimento cautelare.
L’uomo, in base al dispositivo dell’Autorità Giudiziaria, dovrà scontare la pena residua di 9 anni e 2 mesi di reclusione, dal momento che è stato condannato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope, reato commesso a Vittoria in periodo anteriore e prossimo a marzo 2015. Lo stesso, infatti, era stato arrestato dai militari di Vittoria nell’ottobre 2015 durante l’operazione convenzionalmente denominata “Ghorab”, che aveva consentito di disarticolare un sodalizio, costituito da italiani e tunisini, specializzato nello smercio di eroina e hashish in provincia di Ragusa e nelle province limitrofe.
Al termine delle formalità di rito, il magrebino è stato ristretto presso il carcere di Ragusa e messo a disposizione della magistratura iblea.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI