Marina di Modica, la Perla del Mediterraneo che vuole ritornare a brillare

4
4582

C’era una volta nella parte più a sud della Sicilia, una piccola(ma non troppo) frazione balneare, ritenuta una della più belle e prosperose della Sicilia, tanto che venne definita “la Perla del Mediterraneo”. Definita un piccolo paradiso terrestre, meta di molti turisti europei e non solo, negli anni 60-70 sviluppò un incremento turistico notevole proveniente dall’ Europa8in particolare dalla Germania), cha faceva di Marina di Modica il fiore all’occhiello della Sicilia sud Orientale. Poi, però, qualcosa cambiò, nessuno volle continuare ad investire, lasciando che quanto di buono era stato creato andasse perduto. Ora, finalmente qualcosa sta cambiando. Dopo molti anni di desolazione, in cui Marina di Modica è apparsa più centro di riposo per anziani che un luogo dove i turisti potevano godersi la bella stagione, Marina di Modica sembra, seppur tra mille sforzi e sgomitate, tornare agli antichi splendori. Nessuno credeva più nella ripresa di questo lembo di Sicilia, neanche quei commercianti che, con passione e determinazione, hanno deciso, comunque, di continuare la loro attività nella frazione balneare. Magicamente da qualche anno a questa parte, diversi giovani stanchi di dover vedere i coetanei spostarsi altrove, hanno deciso di dare vita ad alcune attività commerciali, bar, ristorazione, chalet etc. spronandoli a restare, nonostante i problemi persistenti con alcuni abitanti che avevano deciso di essere gli unici titolati a risiedere a Marina di Modica. Lo sforzo di alcuni imprenditori che hanno investito in alcune attività, alla lunga darà sicuramente i suoi frutti, grazie anche all’amministrazione che ha creduto alla rinascita della frazione balneare investendoci anche economicamente, per cercare di ridare lustro e soprattutto vita ad una frazione che nel passato pullulava di stranieri e che oggi piano piano con lo sforzo di tutti, la passione e le giuste capacità imprenditoriali può tornare ad essere una vera movida estiva. Già dalla scorsa estate, diverse attività si sono incrementate e i giovani hanno deciso di restare nella frazione balneare, evitando di spostarsi in altri lidi che magari oggi offrono meno attrattive e divertimento a differenza delle belle notti d’estate in compagnia di tanti spettacoli e buona musica, che oggi offre Marina di Modica. Riuscendo a rimanere al passo con i tempi, forse nel corso dei prossimi anni, con l’apertura di nuove strutture turistiche, Marina di Modica potrà tornare ad essere la “Perla del Mediterraneo” meta di turisti e motore dell’economia Modicana.

4 Commenti

  1. Sono andato via da Marina per via della puntuale cacca che si presentava a mezzogiorno di ogni giorno .
    Correvano gli anni 80 , e poco o nulla è cambiato .

  2. Ho preso l’abitudine di scegliere la località balneare giorno per giorno , facendo riferimento alle condizione meteo marine .
    Se tirava scirocco andavo da Pozzallo verso la Marza , quando tirava da Maestro o Libeccio mi recavo sullo Ionio .
    Sulle nostre spiagge , nelle giornate di calma(bonaccia)dopo le 10 ante meridiane , si alza la brezza di mare(da sud) che spiaggia(circa mezzodì) sulla battigia ciò che la brezza di terra(tramonana)ha nelle ore notturne allontanato .
    Tutto ciò perchè “qualcuno”ha sversato a mare reflui fognari non o parzialmente trattati .
    A questo si sono aggiunti nel tempo i reflui di “non chiara natura” da parte dei”depuratori di Maganuco e di c.da Arizza(Scicli) .
    Non ho preso in conto il depuratore di M.di Ragusa che scarica nei pressi della foce Irminio , e pure ha la sua responabilità .
    Vediamo gli scienziati dell’ARPA e dell’ASP quando si decideranno nei controlli “FUORI PROTOCOLLO” . . .

  3. Grazie all attuale pirotecnico sindaco ,a qualche illuminato imprenditore che trasformerà spelacchiate dune di sabbia in confortevoli resort per danarosi turisti e a baldanzosi e rumorosi giovinotti locali che sanno tutto di turismo e d intorni , Marina di Modica di sicuro diventerà LA PERLA DEL MEDITERRANEO .

  4. Parlare senza fare niente per rendere le cose belle più belle e soprattutto fare ognuno di noi per rendere tutto più bello e rispettare questo dono che la natura ci ha donato pensate che basterebbe pochissimo se lo facciamo tutti insieme con i fatti e non a parole vi voglio bene a tutti se lo farete

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciotto − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.