Calcio, Promozione. Un Modica irriconoscibile perde al “Palatucci” d Noto

0
820

Il più brutto Modica della stagione perde malamente sul campo della Rinascitanetina che seppur in dieci dal 77′ riesce a contenere il forcing finale (alquanto sterile) dei rossoblù e tiene così ancora accesa la “fiammella” della speranza di agganciare in extremis i play out. Per la verità i risultati di giornata (vittoria di Motta e Megara) non hanno aiutato la formazione di Paolo Tringali che ha fatto il suo dovere dimostrando di non arrendersi mai.
Il Modica visto oggi al “PalaTucci” è stata una squadra “scollata” e senza mordente che ha tratti ha infastidito nell’atteggiamento remissivo e senza voglia di lottare.
La Rinascitanetina senza strafare ha svolto il suo compitino e in diverse occasioni soprattutto nel primo tempo ha “rischiato” il vantaggio.
La prima occasione dei padroni di casa arriva al 8′. Eugenio Sammito perde palla al limite dell’area innescando il contropiede netino chiuso dal tiro a botta sicura di Salemi che Cassibba sulla linea di porta devia in angolo. Dal successivo corner Strano stacca bene di testa in area modicana con Pitino che a pochi passi dalla linea di porta spazza via la minaccia.
Al 29′ Salemi riceve palla sulla sinistra avanza e giunto a limite prova il tiro a “giro” che finisce alto sulla traversa. Poi Basile in proiezione offensiva sulla sinistra crossa basso per Eugenio Sammito che arriva a “rimorchio”, ma il suo tiro è deviato in angolo da un difensore.
Al 39′ Galfo avanza sulla sinistra e serve in area Incardona che prova il “pallonetto” che finisce alto sulla traversa.
Al 45′ occasionissima per i padroni di casa. Su un rilancio difettoso di Giannì la sfera arriva sui piedi di Cutrali che verticalizza per Strano che eludendo la trappola del fuorigioco si presenta solo davanti a Giannì che resta in piedi e blocca il pallonetto dell’ex attaccante del Modica.
Nella ripresa al 47′ la Rinascitanetina va subito vicino al vantaggio. Giannì sbaglia un facile disimpegno con i piedi consegnando la sfera a Gallo che avanza si accentra e da pochi passi manda la palla a stamparsi sul palo.
Al 48′ ci prova salemi dal limite dei sedici metri, ma il suo rasoterra è parato da Giannì.
Al 51′ padroni di casa in vantaggio. Salemi ruba palla a Cassibba, va via in velocità entra in area e lascia partire un diagonale a mezza altezza che s’insacca alla destra di Giannì
Il Modica stenta a reagire e la Rinascitanetina prova a chiudere i conti. 73′ traversone dalla sinistra di Cutrali, in area di rigore Guarino fa da sponda per Strano che si coordina per la rovesciata da pochi passi parata a terra da Giannì.
Al 77′ Incardona batte un calcio d’angolo, la difesa netina respinge con palla che arriva al limite a Stefano Sammito che prova la botta a rete respinta con un braccio (a parere del direttore di gara) da Strano. Il “signor Falco non ha dubbi e indica il dischetto e ammonisce Strano.
Le proteste dei padroni di casa sono veementi e a farne le spese sono Sessa che prende il secondo giallo e Salemi che entrato in campo dalla panchina prende il rosso diretto. Dopo ben 5′ sul dischetto si porta Buscema che tira e insacca (nella foto), ma l’arbitro fa ripetere il tiro perchè Adamo è entrato in area prima della battuta del calcio di rigore. Dagli undici metri Buscema ci prova per la seconda volta, ma Paladino intuisce il tiro e respinge con il corpo.
Il Modica continua ad attaccare, ma non crea pericoli per la porta avversaria. Dopo 7′ di recupero il fischio finale che vede uscire i “tigrotti” a testa bassa dal terreno di gioco e con i giocatori della Rinascitanetina che vedono affievolire l’entusiasmo per i tre punti conquistati dai risultati che arrivavano da Licodia Eubea e Augusta.
“Sono veramente amareggiato e molto arrabbiato con la mia squadra – sbotta a fine partita mister Franco Rappocciolo – mi sento come tradito. Abbiamo l’obbligo di chiudere al meglio questa stagione, ma oggi siamo rimasti negli spogliatoi. Da martedì ci confronteremo nello spogliatoio da veri uomini, perchè non possiamo permetterci di vanificare in queste ultime partite quanto di buono abbiamo fatto in questa stagione. Non se lo merita il presidente, non se lo merita la dirigenza e non se lo meritano i nostri tifosi, a tutti loro – conclude- mi sento di porgere le nostre scuse sperando che nelle ultime cinque giornate non si ripetano più prestazioni scialbe e incolori come quella fornita oggi”.

RINASCITANETINA 1
N.MODICA CALCIO 0

MARCATORE: al 51′ Salemi.

RINASCITANETINA: Paladino, Mazzara, Valvo, Gallo (91′ Messina), Incatasciato, Sessa, Raeli (70′ Bojarski), Cutrali, Strano, Salemi (69′ Guarino), Fusca. A Disp: Anato, Essayed, Baio, Iacono. All. Paolo Tringali.

N.MODICA CALCIO: Giannì, Cassibba, Campailla, Pitino (83′ Sarta), Blandino (49′ Barrera), Eugenio Sammito (49′ Buscema), Stefano Sammito, Incardona, Occhipinti (65′ Adamo), Galfo (92′ Spadaro). A Disp: Andrea Carpenzano, Alessandro Carpenzano. All. Franco Rappocciolo.

ARBITRO: Vincenzo Falco di Siracusa.
ASSISTENTI: Michele Ciappa di Agrigento e Andrea Varisano di Caltanissetta.

NOTE: al 77′ espulsi Sessa e Salemi (dalla panchina) entrambi per proteste.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

5 + 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.