Col coltello a serramanico aveva minacciato un’ausiliaria del traffico di Modica: condannato

Condannato dal Tribunale di Ragusa il comisano G.L. 48 anni, difeso dall’avvocato Giorgio Assenza, accusato di avere portato fuori dalla propria abitazione, senza giustificato motivo, un coltello a serramanico con lama di 5-6 centimetri. L’uomo fu denunciato dalla polizia locale di Modica il 29 novembre del 2015 quando aveva minacciato di morte un’ausiliaria del traffico perché questa aveva invitato ripetutamente la moglie, a spostare l’auto in doppia fila, mentre l’uomo era impegnato nella vendita del mercatino dell’usato che si tiene ogni fine mese in Viale Medaglie d’Oro. L’uomo, infastidito dal sollecito dell’operatrice di polizia locale, aveva avvicinato quest’ultima profferendo alcune frasi minacciose : “E se io ora ti sparo?”; “e se ora ti do due coltellate?; “e se ti porto in una stradina e ti do due coltellate?”. A questo punto l’operatrice aveva chiesto l’ausilio dei colleghi che avevano individuato il 48enne pregiudicato, che, nel frattempo, udendo le sirene si era allontanato. Raggiunto, si era rifiutato di fornire le generalità e, addirittura, aveva spintonato un ufficiale. A quel punto l’uomo estraeva il portafogli dalla tasca e lo consegnava alla moglie unitamente ad un coltello a serramanico, vantandosi, contemporaneamente, di essere un noto pregiudicato, di essere stato dieci anni in carcere e che in qualunque modo l’avrebbe fatta pagare agli ufficiali. L’uomo, per il reato di porto abusivo di coltello, è stato condannato ad un’ammenda di 500 euro, senza la sospensione.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI