Ragusa. Una serata per Marcello Perracchio il 6 febbraio. In apertura la cerimonia di intitolazione

“Per Marcello” è il titolo della serata di teatro e musica, ad ingresso gratuito, che si terrà martedì 6 febbraio, alle ore 20.30, presso il Teatro comunale “Marcello Perracchio” di Ragusa, promossa dall’amministrazione comunale e curata dal direttore artistico della stagione teatrale , Massimo Leggio. In apertura della serata avverrà la cerimonia di intitolazione del teatro a Marcello Perracchio.

A scoprire la targa dedicata all’attore sarà il sindaco Federico Piccitto , l’attore Tuccio Musumeci e Orazio Torrisi, già direttore artistico dello Teatro Stabile di Catania, proprio negli anni in cui vi recitava Perracchio. La serata dedicata al grande e compianto attore ragusano si alternerà in momenti teatrali e musicali con la partecipazione, oltre di Musumeci e Torrisi, del noto attore ibleo Andrea Tidona, Carlo Cartier, Francesca Ferro, Peppe Arezzo, Laura Giordani e Mimmo Aiola.
I brani teatrali saranno accompagnati e intervallati dalle musiche al pianoforte di Peppe Arezzo, dalla chitarra di Mimmo Aiola e dalla voce di Laura Giordani, attrice e cantante. “E’ un omaggio d’amore della città per questo nostro illustre concittadino – sottolinea il sindaco Federico Piccitto – Sarà una serata “familiare”, dove tutti ci ritroveremo a ricordare Marcello Perracchio non con tristezza, ma con la forza e l’emozione del linguaggio teatrale che è stata la cifra di tutta la sua vita e orgoglio dei cittadini ragusani”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI