Cerca
Close this search box.

Ragusa dà il benvenuto all’Etna Trasporti

L’Assessore Gurrieri: “Un progetto di mobilità sostenibile all’altezza della città”
Tempo di lettura: 2 minuti

Presentato stamattina in conferenza stampa al Comune di Ragusa il nuovo servizio di trasporto urbano, affidato all’Etna Trasporti. Un cambio della guardia significativo che comporterà delle novità, non solo di costi, ma anche di collegamenti e servizi più “smart”.
Colui che ha svolto un lavoro meticoloso per far sì che questo servizio riuscisse a partire, è stato l’Assessore alla Mobilità Giovanni Gurrieri, che durante la conferenza ha sottolineato l’importanza di un servizio trasporti efficiente all’interno della città e dei vari collegamenti. In particolare ha dichiarato:
“E’ una giornata molto importante. Quando il Sindaco ha deciso di affidarmi la delega della mobilità non è stato semplice inquadrarne alcuni aspetti. Proprio perché questa stessa delega contiene degli obiettivi importanti, tra cui smart city e sostenibilità. E’ una sfida che oggi inizia a dare dei risultati. Non è pero una sfida che interessa solo l’amministrazione, ma riguarda tutta la città. Abbiamo voluto fare una manifestazione d’interesse, perché la città potesse ricevere candidature all’altezza della nostra dimensione cittadina. Abbiamo affidato il servizio all’Etna Trasporti per costruire insieme questo nuovo progetto di mobilità. Stiamo aggiornando il PUMS, piano urbano della mobilità sostenibile, che era stato approvato nel 2018 dal Consiglio Comunale e andava aggiornato. Finalmente si può parlare di mobilità integrata, con un servizio bus di 11 linee, con collegamenti da e per Ragusa Ibla, il collegamento con Donnafugata, e Marina di Ragusa. E questo ovviamente farà i conti con il sistema ZTL, ed inoltre ci sarà il servizio di Car Sharing, di micromobilità, attenzionando un sistema di informazione e innovazione del servizio. Un servizio smart, con la possibilità di acquistare il biglietto in modalità online, e che soprattutto sia geocalizzabile, dando la possibilità all’utente di conoscere i tempi d’attesa. Chi ha problemi di ambulazione potrà accedere al mezzo attraverso delle pedane apposite. C’è sicuramente un approccio diverso. La partenza sarà graduale: si partirà il 17 giugno, con il collegamento da e per Ragusa Ibla, poi il 24 giugno partiranno le linee urbane e il primo luglio partirà con il collegamento Donnafugata- Ibla, per unire al meglio i due poli turistici, e Marina di Ragusa. Il biglietto avrà il costo di 1 euro e 20 cent, validità 60 minuti. Costi definiti da un tabellario regionale. La corsa per Ragusa Ibla costerà euro 0,50, accessibile a tutti, tenendo conto anche dei biglietti speciali per gli studenti e i turisti”

538324
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top