Cerca
Close this search box.

Confcommercio Vittoria. Economia di prossimità spiegata agli alunni della Giovanni XIII

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente di Confcommercio Vittoria e dell’Ente bilaterale del terziario di Ragusa, Gregorio Lenzo, protagonista per un giorno all’istituto comprensivo Giovanni XXIII-Vittoria Colonna dove è intervenuto per far comprendere alle nuove generazioni il ruolo delle imprese del comparto che garantiscono servizi, qualità della vita urbana, coesione e benessere sociale con particolare attenzione al riconoscimento delle economie di prossimità, componente essenziale della vita urbana. “Ci siamo confrontati – spiega Lenzo – con gli alunni delle classi seconde dell’istituto sull’importanza del commercio di prossimità del negozio sotto casa che svolge un ruolo di presidio di socialità ed elemento di vitalità dell’ambiente urbano. Le città, infatti, sono nate con lo sviluppo del commercio e le attività commerciali sono cresciute con l’espandersi delle città. Questo binomio è durato per centinaia di anni ma nel XXI secolo sembra non sia più così. Di fronte ai vari cambiamenti in atto, nuovi stili di consumo, per non parlare di crisi economica e sanitaria, tutto sembra essere perduto. Ecco perché abbiamo chiarito che bisogna invertire il trend in questione, ripartendo dai luoghi delle nostre città che sono spazi dotati di senso se c’è una comunità che li vive. Oggi le nostre tecnologie, le nostre capacità progettuali devono essere utilizzate per dare alle persone l’opportunità di vivere bene in prossimità. I ragazzi, molto partecipativi, hanno mostrato interesse all’argomento trattato. Riteniamo che occorra partire dall’identità del nostro patrimonio culturale artistico. Pensiamo al Liberty oppure al patrimonio delle nostre risorse agroalimentari, pensiamo alle nostre eccellenze iblee e a lavorare insieme in una logica di rete attraverso dei suggestivi e innovativi marketing territoriali che creino un legame forte con il territorio, per la promozione di ciò che abbiamo per consegnare a questi ragazzi, alle nuove generazioni, un patrimonio artistico culturale sociale ed economico da poter abitare al fine di garantire alle stesse la loro permanenza nel nostro territorio”.
“Parlare a questi ragazzi del commercio e del terziario – continua Lenzo – è stato fondamentale per fare comprendere alle nuove generazioni l’importanza di queste attività nell’economia locale, non solo per la creazione di posti di lavoro, ma anche per il tessuto sociale e culturale delle comunità. Sensibilizzare le nuove generazioni sulle questioni legate al commercio e alle economie di prossimità può contribuire a creare cittadini più consapevoli e responsabili del loro ruolo nella società. Ringraziamo i professori referenti del progetto, Maria Giovanna Romania e Rosalinda Scaretti, tutti i docenti della scuola che hanno partecipato accompagnando le varie classi, la preside dell’istituto Angela Fisichella, i cui saluti sono stati portati dalla docente Daniela Guastella in rappresentanza della stessa dirigente scolastica, e gli appassionati studenti che hanno partecipato”.

536338
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top