Cerca
Close this search box.

Pozzallo risponde presente all’arrivo della salma di Joe Barone

Tempo di lettura: 2 minuti

Pozzallo risponde “presente” all’arrivo della salma di Joe Barone. Tantissimi, nella mattinata, gli attestati di fiducia e di ringraziamento che la cittadinanza ha tributato all’ex oramai direttore generale della Fiorentina. Presenti tutti i familiari, dai fratelli ai nipoti, in quell’aula magna di palazzo La Pira che, come non mai, si è riempita di persone, amici e conoscenti ma soprattutto di tanto affetto. Affetto che Giuseppe Barone, per tutti Peppe (a Pozzallo quasi nessuno lo chiamava col nomignolo americano), avrebbe apprezzato con il suo solito sorriso. Anche il cielo si è reso protagonista di cotanta tristezza, facendo piovere su Pozzallo dopo molte ore in cui il sole aveva illuminato la giornata.
Ad aspettare il feretro, giunto davanti al municipio alle 9 in punto, il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, il vicesindaco, Raffaele Monte, e diversi esponenti dell’Amministrazione Comunale civica.
Sono giunti davvero tutti al capezzale di Barone, dalle squadre di calcio pozzallesi affiliate, a qualche scolaresca, dagli amici di una vita a monsignor Salvatore Rumeo, vescovo di Noto, il quale, non conoscendolo direttamente, ha toccato con mano il frutto del lavoro di Barone, vedendo le molteplici realtà sportive che operano in città.
“È stato fulgido esempio – ci ha detto il fratello Giovanni, arrivato da New York in questi giorni – di dedizione al lavoro ma anche spirito buono verso coloro che stavano affrontando un momento di difficoltà. A New York, ha aperto la società sportiva dei Cosmos a tutti, senza distinzione. A Firenze ha fatto lo stesso. Credeva tantissimo nei giovani e nello spirito di squadra. Poi, come lavoratore, era sempre in prima linea. Poteva anche lavorare 20 ore al giorno e non essere stanco, segno che quello che faceva, lo faceva perché gli piaceva”.
Nei ritagli di tempo, Giuseppe Barone era innamorato folle della sua città, Pozzallo. Nel cuore, sempre Giorgio La Pira, nell’animo un giovane pozzallese da mettere sotto contratto con la Fiorentina. Questo l’obiettivo che Barone si era prefisso per i prossimi anni. E chissà che questo obiettivo non diventi realtà visto che alcune società calcistiche di Pozzallo andranno nei prossimi giorni proprio a Firenze per un provino con gli under 14/15.
Nonostante la pioggia pomeridiana, altre persone si sono recate a palazzo La Pira chi con un mazzo di fiori chi con un biglietto di ringraziamento. Nell’aula magna, la bara, con ai piedi, una maglietta della Fiorentina, il numero 10, e la scritta Barone (assieme a tutte le firme dei dirigenti e dei giocatori della Viola). In serata, è previsto all’arrivo dell’ex interista e giallorosso, Nicolas Burdisso, ad oggi direttore tecnico della Fiorentina, assieme ad altri dirigenti.
Domani, sabato 23, i funerali alle 10,30 presso la parrocchia Chiesa Madre del Rosario, dove, 58 anni fa, Barone venne battezzato. Chiesa “blindata” agli operatori della comunicazione ma non ai tantissimi fedeli che vorranno dare l’ultimo saluto all’ex dirigente viola.

531936
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top