Cerca
Close this search box.

L’Avimecc Volley Modica cade al “PalaRizza” contro la capolista Banca Macerata

Tempo di lettura: 2 minuti

Avimecc Volley Modica 0
Banca Macerata 3

Parziali: 20/25, 21/25, 21/25

Avimecc Volley Modica: Raso 3, Capelli 15, Chillemi 3, Cascio, Buzzi 6, Spagnol 13, Giudice 2, Nastasi (L1), n.e. Di Franco, Putini, Italia, Tidona, Lombardo (L2), Ventura. All. Enzo Distefano; Ass: Salvo Nicastro.

Banca Macerata: Marsili 8, Pahor, Fall 7, Penna 16, Sanfilippo 6, Scrollavezza, D’Amato, Zornetta 11, Lazzaretto 13, Gabbanelli (L1), n.e. Martusciello, Owusu, Ravellino (L2). All. Maurizio Castellano; Ass: Federico Domizioli.

Arbitri: Antonio Gaetano di Lamezia Terme e Giovanni Giorgianni di Messina

Nulla da fare per l’Avimecc Volley Modica che al “PalaRizza” si arrende in tre set alla capolista Banca Macerata che ha impiegato 81′ per avere ragione dei biancoazzurri di Enzo Distefano orfani di Pedro Putini che si è fatto male in settimana ed è andato in panchina per onor di firma.

Il sestetto modicano, tuttavia, ha lottato con impegno e determinazione, ma nulla ha potuto contro la forza tecnica e fisica del sestetto marchigiano che ha guadagnato con merito e in anticipo la prima posizione nel girone Blu del campionato di serie A3.

I marchigiani non sottovalutano l’impegno del “PalaRizza” e hanno un buon approccio alla gara, ma Modica risponde per le rime e resta in scia della capolista (7/8). Penna è il più pericoloso degli ospiti e le sue conclusioni allargano la forbice del punteggio a metà frazione (13/16). Modica va in difficoltà e Macerata da squadra di rango qual’è ne approfitta per allungare ulteriolmente (17/21) per poi chiudere la prima frazione di gioco in 25′ di gioco con il punteggio di 20/25.

Modica che è a caccia del punto della matematica per accedere ai play off, accusa il colpo e la capolista prova a scappare già a inizio di secondo set (5/8). Distefano chiama a raccolta i suoi che con Capelli e Spagnol provano a rimontare (14/16). I biancoazzurri restano in scia fino alle battute finali (19/21), ma non riescono a recuperare con Macerata che fa suo anche il secondo parziale in 29′ con il punteggio di 21/25.

L’Avimecc Volley Modica prova a ricompattarsi e nella fase iniziale del terzo set riesce anche a mettere il muso avanti nel punteggio, ma Macerata non si scompone e a metà frazione ha già recuperato il piccolo gap e si è portata avanti di 4 (12/16). Modica prova a resistere fino alla fine (17/21), ma Macerata non si lascia intimorire e chiede la contesa con il secondo 21/25 che mette fine al match con Modica che non può fare altro che accettare il k0 con il quale chiudono la serie di gare casalinghe di un campionato livellato verso l’alto in cui i biancoazzurri sono stati all’altezza e alla quale la dirigenza chiede l’ultimo sforzo per allungare la stagione all’appendice dei play off.

“Sapevamo di avere di fronte una corazzata, – spiega coach Enzo Distefano a fine gara – la favorita per il salto in serie A2 e Macerata si è dimostrata tale. Ci hanno rispettato, hanno avuto un buono approccio alla gara e non ci hanno sottovalutato. Noi abbiamo avuto pagare pegno per l’infortunio di Putini -continua – ma non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Giudice chiamato in causa per sostituire Putini si è comportato benissimo in tutte le situazioni. Dico lo stesso bravi a tutti – continua – dopo una settimana complicata che ci ha portato a un lavoro mentale importante. Adesso – conclude il tecnico dell’Avimecc Volley Modica – affrontiamo questo finale di stagione con il massimo impegno per cercare di centrare il nostro obiettivo che è ancora alla nostra portata”.

531477
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top