Cerca
Close this search box.

Ragusa, la mostra di Lissandrello inaugurata al Centro Studi

Tempo di lettura: 2 minuti

Domenica 10 marzo alle ore 18.00 al Centro studi “Feliciano Rossitto”, in via Ettore Majorana, 5, a Ragusa, sarà inaugurata la mostra di pittura del Maestro Giovanni Lissandrello dal titolo “L’urgenza della creazione”.
Dopo il saluto di Giorgio Chessari, presidente del Centro studi “F. Rossitto”, relazioneranno i proff. Maria Antonietta Vitale, Paolo Nifosì, storico dell’arte, Salvatore Parlagreco, curatore della mostra.
La serata sarà musicalmente tratteggiata dal gruppo TetraSax Quartet.
Qui di seguito la vita e le opere precedenti del maestro Giovanni Lissandrello.
Giovanni Lissandrello (classe 1942), vive e lavora a Ragusa. Tiene la sua prima partecipazione a una mostra collettiva nel 1964. Continua ad esporre negli anni seguenti in mostre collettive il territorio etneo ed aretuseo. Dopo un lungo periodo di studio (1973-1980) riprende la sua partecipazione a mostre collettive. La sua prima personale a Ragusa è del 1985. Nel 1987 partecipa alla mostra collettiva Arte negli Iblei presso il centro studi polivalente di Ispica.
È segnalato nella IV edizione Ibla Mediterraneo di Modica. Nel 1988 partecipa ad una mostra collettiva presso la Camera di Commercio di Ragusa e lo stesso anno viene allestita una sua personale presso la Gallery Expo Toyota di New York. Nel 1990 espone in una mostra personale allo Studio Nuova Figurazione di Ragusa e partecipa alla collettiva Omaggio a Leonardo Sciascia presso la Galleria L’Androne di Scicli e lo Studio Nuova Figurazione di Ragusa. L’anno seguente partecipa al XXXV edizione del Premio Campigna a Santa Sofia di Romagna presso la Galleria d’Arte Moderna Vero Stoppioni.
Nel 1994 una sua personale a cura della Galleria Grimaldi presso Palazzo de Leva di Modica, nel 1997 è presentata dalla Galleria Bottega d’Arte di Acqui Terme alla Miart di Milano e lo stesso anno viene inserito nell’Annuario d’Arte Moderna e Contemporanea 1997-‘98, edizioni De
Agostini, inoltre, a fine anno, lo Studio Nuova Figurazione di Ragusa propone una sua personale.
Nel 1998 espone da Repetto e Masucco all’Arte Fiera di Bologna, con la Galleria Charta di Bergamo alla manifestazione Reggio in Arte a Reggio Emilia ed espone alla Miart di Milano presentato da Repetto e Masucco. Nello stesso anno è selezionato al Premio Donato Frisia a cura di Marina Pizzaiolo e Giovanni Anzani a Merate, Lecco.
Nell’ottobre del 1998 personale alla Galleria Bottega d’Arte Repetto e Masucco di Acqui Terme.
Nel 2000 alla casa d’Aste Finarte di Catania e nella Primavera dello stesso anno partecipa alla mostra Piero Guccione jour de fete per i sessantacinque anni di Piero Guccione festeggiati alla Galleria degli Archi a Comiso. Nel 2003 è presente a Palazzo Spadaro a Scicli nella mostra le primavere di Franco Sarnari, collettiva in omaggio ai settanta anni dell’artista. Nel 2004 è la prima mostra assieme a Il Gruppo di Scicli che nell’aprile viene proposta dalla Galleria d’Arte Moderna Le Ciminiere di Catania.

530373
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top