Cerca
Close this search box.

Il secondo ascensore del Condominio di lotto 46 a che punto è?

Tempo di lettura: 2 minuti
Fino ad ora i lavori di ripristino del secondo ascensore del condominio del lotto 46 di Treppiedi Nord di Modica non sono iniziati. Qualcuno nei giorni scorsi ha comunicato, a mezzo stampa, che era stato già operato da parte dell’Iacp l’affidamento dei lavori ad una ditta di manutenzione e che a giorni la seconda macchina condominiale sarebbe stata riportata al pieno funzionamento, dopo due anni di inattività (indotta).
Sono trascorsi già 10 giorni  – scrive Salvatore Terranova della CGIL – e niente ancora si profila all’orizzonte.
Ci sembra opportuno evidenziare questo fatto per dimostrare che noi abbiano affrontato la questione limitandoci a porre in risalto i fatti reali e riscontrabili, senza ricorrere a mezzucci, a mezze verità. Senza far chiacchiere e senza la protervia manifestata da alcuno.
Questo fatto e l’incapacità o meglio il ritardo a risolverlo è la cartina di tornasole che fa comprendere a che punto siamo arrivati, oggi,  nella gestione pubblica delle criticità, anche quando il problema riguarda la sistemazione di un ascensore di un edificio di edilizia popolare.
Verrebbe naturale – continua Terranova – avvolgere questo fatto col rassegnante silenzio, per dimostrare che non vi è più speranza alcuna a pensare sia possibile risolvere i problemi con l’impegno in prima persona dei cittadini, ma sarebbe un grave errore. Al contrario, va incentivata l’impegno attivo dei cittadini, l’unico strumento che può veramente dare una grossa mano per dare migliori servizi a noi stessi.  E questo ciò che stiamo cercando di attuare.
530275
© Riproduzione riservata

4 commenti su “Il secondo ascensore del Condominio di lotto 46 a che punto è?”

  1. Giuseppa MIlone

    Mah! Bah! Io , di comune accordo, lo farei aggiustare subito , addebitando all’ente incaricato il conto.

  2. È giusto che ci sono persone nel palazzo lotto 46 disabili. Vorrei dire che istituto casa popolare deve per forza intervenire a fare accendere la secondo ascensore. Istituto nn deve solo mandare il canone deve intervenire il prima possibile noi tutti a poggiamo il segretario salvatore terranova per il suo intervento che ci sostiene nn ci fermeremo finché non ci daranno il servizio a noi di dovere

  3. E vorrei anche dire che istituto deve incaricare una ditta valida a a giustare l’ascensore perché lascensorista che c’è x noi nn riesce neanche a giustare perché nn ne possibile che ci mette le mani e dopo 2 ore e di nuovo punto e a capo speriamo che risolviamo questa situazione prima possibile siamo pronti a tutto .per i nostri familiari attendiamo risposte subito dal istituto case popolari vediamo se possiamo risolvere questa situazione una volta x tutte .Ci sono persone nel palazzo anche disabili al 100 per cento qui datevi una morsa.

  4. Giuseppa MIlone

    Bah! Mah ! Potreste chiedere di poter usare parte del “canone ” per pagare un ascensorista …. scelto …ma non sarebbe d’uopo” ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top