Cerca
Close this search box.

Giornalista contro la caccia minacciata “strano che abbiano sbagliato il bersaglio”

Tempo di lettura: 2 minuti

Una collega, del FVG Irene Giurovich, è stata oggetto di minacce in seguito a un commento postato su Facebook. Da anni lavora nell’ambito dell’informazione e dell’editoria per i diritti degli animali e per l’abolizione della caccia, e che in passato aveva segnalato alle forze dell’ordine gruppi di cacciatori che sparavano troppo vicino ai sentieri rischiando di colpire gli escursionisti. La collega aveva commentato su Facebook un post riguardante la notizia di una cena fra cacciatori, pubblicata da un quotidiano locale, sostenendo la necessità dell’abolizione della caccia. Subito sotto un cacciatore le ha risposto, augurandosi che “la prossima volta”, “non si sbagli il bersaglio”. “Sono dispiaciuto – ha scritto – che quei cacciatori abbiano sbagliato qualcosa in quanto stava per essere colpita. Strano che abbiano sbagliato clamorosamente il bersaglio. Spero rimedino alla prossima occasione”.

Frasi inaccettabili che sono state segnalate immediatamente dalla collega alle forze dell’ordine, nonostante si tratti di un’ipotesi di reato comunque procedibile d’ufficio.

“Questo ennesimo episodio – ha commentato la collega – conferma una volta di più le tremende ritorsioni a cui sono esposti coloro che lottano per i diritti degli animali e per abolire la caccia anche tramite iniziative informative pubbliche ed editoriali trovandosi poi minacciati di morte”. Solidarietà e sostegno in tal senso alla collega è giunta dall’Assostampa del FVG.

528311
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top