Cerca
Close this search box.

L’era digitale della contabilità: come le aziende si stanno adattando

Tempo di lettura: 2 minuti

Ogni azienda sa che, fra le sfide più impegnative da affrontare, si trova la gestione di un flusso enorme di dati, anche per quel che riguarda il settore della contabilità. Il problema in questione diventa ancor più complesso se si parla di aziende di grandi dimensioni, dato che cresce di comune accordo anche la mole di informazioni da gestire. E più sale questo dato, più aumenta anche il rischio di commettere errori fatali. Per fortuna, l’innovazione propone una soluzione: la digitalizzazione delle operazioni contabili, che permette alle aziende di risparmiare tempo e risorse.

Il ruolo del digitale nella contabilità moderna

Il principale vantaggio della contabilità digitale risiede nella sua capacità di automatizzare i processi relativi alla registrazione delle transazioni economiche, sia in entrata che in uscita. Ciò riduce in modo drastico gli errori umani, migliorando l’efficienza e incrementando la velocità di esecuzione delle attività contabili.

La contabilità digitale consente inoltre l’accesso in tempo reale ai dati e alle informazioni finanziarie, dando la possibilità alle aziende di prendere decisioni rapide ma soprattutto mirate. I software di contabilità digitale, in secondo luogo, vengono caratterizzati da interfacce user-friendly, che a loro volta aiutano la comprensione dei dati finanziari, e di riflesso una contabilità più snella e trasparente.

Ci sono molti altri vantaggi appartenenti a questi software. Il tool per la contabilità aziendale di TeamSystem, ad esempio, permette di integrare le suddette attività con quelle del proprio commercialista, per semplificare ancor di più il processo. Poi c’è la sicurezza che, come in tanti sapranno già, risulta un fattore decisivo per la protezione dei dati contabili.

Infine, la contabilità digitale favorisce la sostenibilità ambientale. L’uso dei software riduce, oltre ai margini di errore, anche la necessità di utilizzare documenti cartacei, così da abbattere il carbon footprint delle aziende.

Cosa permette di fare un software di gestione contabilità?

La sua funzione principale è la registrazione, la classificazione e la gestione delle transazioni finanziarie: una base necessaria per il monitoraggio e la valutazione delle performance aziendali. Questo strumento, dunque, va ben oltre la semplice catalogazione dei dati contabili, visto che li sfrutta per eseguire un’analisi in tempo reale, che a sua volta consente alle aziende di tenere sotto controllo l’andamento dell’impresa.

La quantità e la qualità delle informazioni raccolte dipendono dal software utilizzato, ma in linee generali queste piattaforme forniscono dati dettagliati su elementi cruciali come le vendite, gli acquisti, i costi, i profitti e le eventuali perdite.

Per quel che riguarda la redditività di un business, grazie ai report e alle dashboard intuitive, le aziende possono monitorare tutti gli indicatori più importanti, come il break-even point, il ROI (ritorno sull’investimento) e molto altro ancora. In altri termini, si raccolgono informazioni determinanti per capire se l’azienda sta andando in attivo o se, al contrario, sta riscontrando delle difficoltà.

Un’altra funzione importante, che troviamo di frequente in questi software, è la previsione finanziaria basata sui dati storici e gli indicatori attuali. Un’opzione che permette al programma di eseguire delle stime con un grado di precisione piuttosto elevato, consentendo così alle aziende di avere a disposizione una proiezione più realistica e affidabile.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top