Cerca
Close this search box.

Basket. Virtus Ragusa torna in campo contro Sala Consilina

Recupido: "“Conta l’approccio mentale, ogni gara è una lotta”
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la prima scottatura contro l’Orlandina, la Virtus Ragusa di basket torna in campo per la quinta giornata del campionato di Serie B Interregionale. La trasferta di domenica alle 18 porta i ragazzi di Recupido sul campo della Diesel Tecnica Sala Consilina, che in questo avvio di stagione ha vinto una sola volta – all’esordio in casa – contro Barcellona. Poi tre sconfitte in fila, anche se la formazione campana resta temibile: “E’ una squadra costruita per il salto di categoria – dice Recupido -, ha ottime individualità. Ma sono bastate poche giornate per capire che in questo campionato si può vincere e perdere con tutti. Loro sono reduci da tre k.o. e giocheranno la partita della vita, ma anche noi abbiamo l’esigenza di tornare al successo. Mi aspetto una gara dai toni agonistici elevati, dobbiamo essere pronti ad affrontarla”.

La Virtus paga ancora un po’ di delusione per il k.o. di domenica scorsa di fronte al pubblico del PalaPadua: “Venivamo da un precampionato quasi immacolato – spiega Recupido -. Siamo andati sotto solo con Agrigento, che gioca in due categorie superiori alla nostra. Questo significa che dobbiamo ancora imparare a metabolizzare la sconfitta. La gara con Capo d’Orlando ci ha un po’ condizionato, ma nello sport si vince e si perde, e soprattutto bisogna sempre fare i conti con le qualità degli avversari. Ho chiesto ai ragazzi di resettare tutto e prepararsi a un’altra battaglia. Abbiamo l’occasione per dimostrare la nostra maturità”.

La sfida di domenica è la prima di un triplo impegno ravvicinato che porterà Ragusa a sfidare Barcellona (mercoledì prossimo, alle 20, al PalaPadua) e Milazzo (in trasferta, domenica 5 ottobre): “Quest’avvio di stagione ci insegna che nessuno parte battuto e ogni partita va affrontata col coltello fra i denti – dice ancora Recupido -. Sala Consilina ha un roster competitivo; Barcellona ha un bel mix di giovani e stranieri che giocano con la mente libera e possono mettere in difficoltà chiunque; anche Milazzo ha un gruppo vincente, e con qualche innesto è diventata una squadra fra le più attrezzate. Anche noi lo siamo, purché l’approccio sia quello giusto: non si parte per dominare gli avversari, ma per combattere. Più siamo forti mentalmente, più le opportunità di farcela aumentano”.

520553
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top