Cerca
Close this search box.

Ragusa, cultura legalità. Incontro con i giovani del “Ferraris”

Tempo di lettura: 2 minuti

Continuano gli incontri con gli studenti degli Istituti scolastici della provincia per parlare di legalità quale forma di prevenzione tra i giovani e di vicinanza della Polizia di Stato alle problematiche tipiche dell’età adolescenziale.
Dopo gli incontri già tenuti dai funzionari della Questura e dei Commissariati di Pubblica Sicurezza della provincia, a cui ha partecipato anche il Questore della provincia di Ragusa, Dr. Vincenzo Trombadore, da sempre vicino al mondo scolastico che ritiene il primo ambiente dove ogni persona sviluppa la propria coscienza civica, è stata la volta del Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato, Dr. Luigi Bianco, Dirigente della Squadra Mobile, che per due giorni consecutivi ha incontrato gli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore “Galileo Ferraris” ed “Ettore Maiorana” di Ragusa.
Il Funzionario della Questura ha sollecitato immediatamente l’attenzione degli studenti spaziando tra gli argomenti di maggior interesse attinenti l’educazione alla legalità quali, il rispetto della legge, la salvaguardia dei diritti e delle libertà di tutti, per passare poi a varie tematiche di settore ed in particolare la materia degli stupefacenti.
Diverse sono state le domande degli studenti a cui ha risposto il Dr. Bianco, dagli effetti delle droghe, alle conseguenze penali per gli spacciatori a quelle di natura amministrativa per gli assuntori; ed ancora, dall’attività di prevenzione delle Forze di Polizia agli strumenti di tutela a favore dei soggetti vittime di reati.
Il Funzionario poi ha intrattenuto gli studenti raccontando i compiti afferenti il suo ruolo nell’ambito delle attività espletate dalla Polizia di Stato e le competenze specialistiche della Squadra Mobile.
Gli incontri proseguiranno nei prossimi giorni ed interesseranno ancora gli studenti di Ragusa e quelli di Vittoria, Comiso, Modica, Ispica e Pozzallo, con incontri sulle tematiche: legalità, violenza di genere, bullismo e cyberbullismo, stupefacenti.
L’intento del Questore di Ragusa, Dr. Vincenzo Trombadore, che ha voluto fortemente coinvolgere tutte le scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia in un progetto massivo di diffusione dei principi di legalità, è quello di raggiungere il maggior numero possibile di giovani per diffondere la cultura della legalità e per metterli in guardia dai pericoli in cui potrebbero incorrere.

519142
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top