Cerca
Close this search box.

Calcio, il Modica festeggia il successo con l’Acquadolcese

Tempo di lettura: 2 minuti

Il ritorno a casa per il Modica Calcio ha avuto aria di festa. La compagine rossoblu ha chiuso la pratica Rocca Acquedolcese con un netto 3-1 che ha visto protagonista Luca Savasta, con una doppietta su rigore, e Diop al suo primo gol con la nuova maglia, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto egregiamente dal nuovo arrivato Azzara.

Perfette le scelte di mister Betta con la buona prova di Azzara alla sua “prima” in rossoblu, buona solidità difensiva al di là del gol subito ed un centrocampo ricco di qualità con, sugli scudi, Prezzabile, Incatasciato e Palermo. Il Modica Calcio dimostra di avere una formazione preparata e pronta a dire la sua in questo girone B, con la convinzione che bisogna lottare su tutti i palloni.

“È stata una partita strana, la vittoria non deve distrarci e non deve illuderci, ci sono diverse cose da migliorare e su cui dovremo lavorare in settimana – dice mister Giancarlo Betta – Abbiamo prodotto una grande mole di gioco e non abbiamo concretizzato abbastanza. In più dobbiamo attenzionare alcune situazioni, ma d’altronde siamo ancora solo alla seconda giornata e ci sono ancora ampi margini di miglioramento”

Grande protagonista Luca Savasta che si regala una doppietta battendo due volte dal dischetto il portiere Caserta. Il primo rigore procurato da Prezzabile, il secondo rimediato dallo stesso attaccante che dal dischetto spiazza il portiere e non dimostra minimamente titubanze per la seconda volta chiamato a tirare un rigore nella stessa partita.

“Fare una doppietta alla prima uscita stagionale è sicuramente una grande emozione che viene accresciuta con la vittoria e i tre punti portati a casa. La squadra sta crescendo giorno dopo giorno, sono arrivati nuovi innesti molto importanti e sono sicuro sapranno integrarsi al meglio in poco tempo. – poi sul campionato Savasta spiega – Questa è una vittoria che sicuramente dà morale e che ci fa lavorare sereni, sicuramente siamo ancora a due partite e quindi c’è ancora tanto da lavorare. Il campionato è lungo e gli obbiettivi sono importanti, dovremo lavorare all’unisono per crescere e migliorare mentalmente e agonisticamente”.

517160
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top