Ragusa, vertenza pulizieri immobili. E le richieste della Fisascat Cisl?

Tempo di lettura: 2 minuti

Che fine ha fatto la richiesta d’incontro che la Fisascat Cisl Ragusa Siracusa aveva indirizzato al Comune di Ragusa per affrontare la questione riguardante il servizio di pulizie degli immobili che fanno capo all’ente di palazzo dell’Aquila? E’ l’interrogativo sollevato dal segretario territoriale di Ragusa della federazione sindacale, Salvatore Scannavino, che, a distanza di due settimane, torna alla carica. “Nonostante sia stata inoltrata una richiesta d’incontro lo scorso 27 aprile al sindaco e all’assessore al ramo – afferma Scannavino – a oggi la stessa non è stata presa in considerazione. Ricordiamo che è stata annullata in autotutela, da parte del Comune, la gara che avrebbe dovuto garantire continuità occupazionale e reddituale ai lavoratori del settore. Dopo avere avuto accesso agli atti, le motivazioni della delibera con cui è stata annullata adesso in autotutela la gara d’appalto non ci convincono più. E, in ogni modo, pur comprendendo il momento particolare condizionato dalla campagna elettorale, non si può correre il rischio di trascurare una vertenza di tale importanza anche alla luce del fatto che sono coinvolte più di trenta lavoratori e, quindi, altrettante famiglie”. “Torniamo – conclude Scannavino – a sollecitare ancora una volta un confronto per comprendere in che termini la questione stia per essere definita dal Comune e evidenziamo che, se nulla dovesse succedere da qui a breve, siamo pronti ad attivare, a tutela dei nostri lavoratori, le più opportune iniziative di carattere sindacale”.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top