Cerca
Close this search box.

Papa Ratzinger…l’opinione di Rita Faletti

Tempo di lettura: 2 minuti

Benedetto XVI è morto. Dal 2013, dopo aver rinunciato a guidare la Chiesa, viveva immerso nello studio e nella preghiera. Preghiera per l’uomo occidentale ormai indifferente alla fede, preghiera per la Chiesa che si apprestava a sposare le richieste di un’umanità iper-secolarizzata, in procinto di uccidere Dio. Joseph Ratzinger, prima di essere eletto al soglio pontificio, aveva previsto tutto, a partire dalla trasformazione della società con il Sessantotto, che con l’intento di creare un mondo di libertà, uguaglianza e giustizia, avrebbe distrutto il modello di famiglia, la scuola, la coscienza collettiva e individuale, sostituendo ai valori del cristianesimo il pensiero marxista. Per Ratzinger, il Sessantotto si confermava il primo grande momento dell’allontanamento dell’Occidente dalla fede, la scristianizzazione, che sarebbe sfociata nel relativismo, nella deificazione dell’ambientalismo, nell’ecologismo apocalittico, nel fanatismo islamico, nel nichilismo subdolo. Il progetto di Benedetto XVI era recuperare la cultura occidentale e salvarla dal suicidio, parlando con chiarezza e presentando all’uomo i rischi del totalitarismo del pensiero. Ratzinger aveva visto la decadenza morale accanto alla potenza economica e l’imposizione di un nuovo potere deideologizzato dopo la caduta delle ideologie, un potere non volto a influenzare il pensiero ma a toglierlo, imponendo un conformismo esteriore. Le sue dimissioni furono accolte come una liberazione dai suoi oppositori, dentro e fuori la Chiesa, i progressisti, i cattolici liberal, i musulmani, una schiera di nemici che lo consideravano un reazionario, ostile al progresso. Benedetto XVI è stato invece il più brillante teologo del suo tempo, un uomo mite e umile, che aveva capito perfettamente il dramma dell’essere cattolico in un mondo che avversa la Chiesa o la accetta nella misura in cui essa si adegua e si lascia plasmare da coloro che ne respingono il messaggio di fede, per celebrare comportamenti populisti oscillanti tra lassismo e pauperismo ipocrita. Con Benedetto XVI muore l’ultimo Papa d’Occidente.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top