Calcio. Domenica è la volta di Modica – Palazzolo al “Barone”

Tempo di lettura: 2 minuti

Elenco convocati Modica calcio, per la gara Modica-Palazzolo, di domenica 23 Ottobre 2022, ore 15.30, VII giornata del campionato di Eccellenza Sicilia, girone B, stadio Vincenzo Barone
-Portieri:
Incatasciato, Misseri G.
-Difensori:
Aquino, Butera, Carpinteri, La Cognata, Musso, Sigona, Scrugli, Vindigni
-Centrocampisti:
Coria, Misseri S., Pellegrino, Riela, Sangare’, Viglianisi
-Attaccanti:
Agodirin, Falco, Lorenzo, Micoli, Pandolfo
Dichiarazioni Giancarlo Betta, allenatore Modica calcio: “E’ una partita delicatissima e molto più complicata di quanto non dica la classifica del Palazzolo. Le mie, non sono dichiarazioni prudenti ma l’oggettiva constatazione in una fase della stagione dove ancora si devono delineare i rapporti di forza e anche la dimensione di ogni squadra. Il Palazzolo è una squadra giovane, tosta e che gioca un calcio veloce. Dobbiamo stare attenti anche se sarà bellissimo giocare a casa nostra, insieme ai nostri tifosi che ci fanno sentire affetto e vicinanza. Ogni partita del Modica, deve essere una festa e noi siamo in campo per regalare gioia e voglia di vederci. Siamo in una fase felice e vogliamo continuare così e migliorarci, per regalare alla nostra gente, il piacere di venire al Barone. Stiamo bene, ci siamo allenati bene e il gruppo cresce e si solidifica; e anche dall’infermeria, Prezzabile a parte, sono arrivate buone notizie con i pieni recuperi di Coria e Misseri, che sono tra i convocati”

Luca Gugliotta, 40 anni, manager e fondatore di una società specializzata in ‘betting’, con sede a Modica, composta interamente da giovani, che determina, attraverso studi matematici e statistici, le quote delle scommesse per gli operatori internazionali di settore, un progetto tutto modicano e il più importante in Italia, è l’ultimo arrivato, in ordine di tempo, a comporre il poker della proprietà del Modica calcio: “Sono entusiasta di questa esperienza nel Modica con Salvo, Danilo e Mattia. Un’esperienza che ho subito affrontato e che vivo con entusiasmo, convinto da un progetto stimolante, che mi ha prodotto immediatamente sensazioni positive, strutturato, fatto bene, con idee chiare. Non sono un caso i risultati eccellenti della scorsa stagione dove abbiamo vinto tutto e quelli che stanno maturando in questo campionato di Eccellenza. Ho e continuo ad avere sensazioni piacevoli, convinte e condivise. E poi la passione per il calcio e per il Modica con cui ho giocato, di cui ho indossato la fascia di capitano, con tanti gol nella juniores e una maglia che è una seconda pelle. Una delle cose più belle del nostro progetto, è l’attenzione per i giovani. Noi quattro, vogliamo che i ragazzini si avvicinino al calcio, ai valori veri e reali di questo sport, diventando poi uomini anche attraverso queste esperienze. E, grazie alla famiglia Pitino, abbiamo una struttura d’eccellenza e all’avanguardia come il Centro Sportivo Airone, luogo ideale per formare giocatori e uomini, dove i ragazzini respirano e vivono calcio a 360 gradi. E’ loro il sogno di indossare, come ho fatto io, il rossoblù. E nostro è un altro sogno: tornare a respirare un’aria che non respiriamo da 17 anni. E non aggiungo altro…”

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top