Capitaneria di Porto Pozzallo. Ottimi risultati nel 2021

Tempo di lettura: 2 minuti

Il  Comandante della Capitaneria di porto di Pozzallo, Donato Zito, ha tracciato il bilancio dell’attività svolta dal personale del proprio compartimento marittimo.  I numeri indicano risultati
straordinari in termini di controlli effettuati e testimoniano l’impegno e la costante presenza sul territorio della Guardia Costiera, e ciononostante le difficoltà connesse all’emergenza
epidemiologica in atto.

In materia di tutela dell’ambiente marino sono stati controllati la quasi totalità degli impianti di depurazione ricadenti nella provincia iblea. Gli esiti di tali accertamenti solo in pochi casi hanno
dato luogo all’elevazione di sanzioni a carico dei gestori; infatti le analisi delle acque, nella maggioranza dei casi, ha restituito valori rientranti nei limiti di legge. Questo dimostra che il litorale
ibleo continua ad eccellere per la qualità delle acque di balneazione e ne è conferma l’assegnazione del prestigioso riconoscimento della “Bandiera Blu” anche per l’anno 2021 alle
spiagge di Pozzallo, Ispica,  Marina Ragusa a cui si è aggiunta la scorsa stagione anche quella di Marina di Modica.

I controlli sono proseguiti anche lungo i circa 100 km di costa del litorale di giurisdizione che è stato oggetto di specifici e capillari sopralluoghi nell’ambito di una più vasta e complessa
attività di ricognizione che mira, a completamento della stessa, a redigere un documento di sintesi che fornisca una situazione realistica ed attuale di tutto ciò che insiste sul pubblico demanio
marittimo del compartimento; tale attività eseguita nel corso dell’anno appena trascorso ha portato ad individuare fabbricati realizzati e mantenuti in assenza di titolo concessorio ed anche senza alcun titolo urbanistico/edilizio, e di conseguenza a deferire all’Autorità Giudiziaria i titolari degli stessi beni.

Numerose anche le ispezioni condotte per la vigilanza dell’intera filiera della pesca marittima e, in tale contesto, il personale si è spinto fino all’entroterra della provincia, procedendo
a verifiche e ciò a tutela consumatore finale ma anche dei tanti operatori che continuano ad agire nel rispetto delle leggi. Esempi di violazioni accertate con maggior frequenza, durante l’attività
quotidiana nelle pescherie e nei supermercati, sono state le frodi commerciali, il cattivo stato di conservazione ed il mancato rispetto delle disposizioni sull’etichettatura, momento fondamentale per la scelta consapevole dell’acquirente. Altro aspetto per il quale è stata posta particolare attenzione poi ha riguardato la verifica delle catture e della commercializzazione del tonno rosso e
del pesce spada, in quanto specie sottoposte a piano di ricostituzione e che per tale motivo necessitano di costante monitoraggio e tutela.
In totale, a seguito di oltre 10.000 controlli espletati durante l’anno 2021, l’attività di polizia giudiziaria posta in essere dai militari della Guardia Costiera di Pozzallo e dell’Ufficio locale
marittimo di Scoglitti, ha portato all’elevazione di 86 processi verbali di contestazione amministrativa e 15 notizie di reato.

Il maggior numero di tali controlli, come ogni anno, è stato incentrato durante la stagione estiva quando, nell’ambito dell’operazione nazionale “Mare Sicuro 2021”, l’attività di vigilanza è
stata imponente con una presenza costante, lungo le spiagge e in mare, che ha permesso di far vivere un’estate in assoluta sicurezza a tutti i cittadini ed anche ai numerosissimi turisti che la
scorsa stagione hanno deciso di trascorrere le vacanze in questo territorio.

 

Tra le operazioni di soccorso in mare di maggior rilievo svolte dalle motovedette dipendenti e che hanno permesso di trarre in salvo oltre 40 persone la cui vita, a seguito di incidenti, era a rischio, su tutte si vuole ricordare quella relativa al salvataggio del surfista che, tradito dall’improvviso variare dei fenomeni atmosferici e rimasto in balia delle onde davanti alle
coste tra Porto Ulisse, Cirica e Granelli, è stato soccorso e tratto dopo ben 12 ore di ricerca svolta da unità navali e mezzi aerei della Guardia costiera.

In conclusione, con grande soddisfazione si riportano i risultati raggiunti nelle attività in porto. Nel corso dell’anno appena trascorso i traffici portuali hanno visto registrare un ulteriore
aumento, rispetto all’anno precedente, del numero di navi arrivate (+11%) delle merci movimentate (+12%) e dei passeggeri (+61%). Dimostrazione che il porto di Pozzallo è da ritenersi di
importanza strategica per lo sviluppo economico dell’intera provincia iblea.

Nel mese di Settembre si è concluso l’iter amministrativo per il rilascio della concessione al Libero Consorzio Comunale di Ragusa per la gestione della stazione Passeggeri di Pozzallo,
infrastruttura inaugurata nel 2019 che adesso mira a diventare pienamente operativa.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI