Vittoria. Bando per comandante polizia locale. “Rischio revoca”

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Comune di Vittoria indice il bando, ex art. 110, per l’assunzione a tempo determinato del comandante della polizia locale. Un bando, però, che a parere di Fratelli d’Italia “evidenzia  la gestione dilettantesca delle assunzioni e ha paventato il rischio di una nuova revoca per via delle condizioni strutturalmente deficitarie delle casse dell’ente. Il capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia  Salvo Sallemi ha presentato un’interrogazione, nell’ambito del question time, relativa al personale del Comune e nello specifico al bando ex art.110 per l’assunzione a tempo determinato di un comandante per la polizia locale.
Sallemi ha evidenziato che  “la gestione dilettantesca delle assunzioni e ha paventato il rischio di una nuova revoca per via delle condizioni strutturalmente deficitarie delle casse dell’ente”.

“Comunico al sindaco Aiello – dice – che i tempi delle vacche grasse degli anni ’80, cioè quando amministrava lui, sono finiti da un pezzo. A dimostrarglielo sono le scelte dilettantesche sulle quali è stato costretto a fare retromarcia: mi riferisco alle 11 assunzioni nel suo gabinetto che è stato costretto a revocare per via delle condizioni strutturalmente deficitarie delle casse del Comune”, esordisce Sallemi.

“Come se non bastasse un dirigente stimato e integerrimo come il dottore Amarù, che rivestiva il ruolo di comandante della polizia locale, appena è arrivato Aiello è ritornato tra i ranghi della polizia di Stato. Come mai? Il sindaco non ha detto una parola nonostante abbia perso un uomo delle istituzioni di alto profilo. Adesso vediamo un bando ex.art 110 per un nuovo comandante a tempo determinato. Ma se già ad un altro dirigente è stato revocato il contratto come si potrà procedere all’assunzione del nuovo comandante? Vi sono le condizioni idonee? E perché non si è fatta una procedura a tempo indeterminato per dare stabilità e prospettiva a un ruolo così importante?”.

“La verità è che si naviga a vista tra incarichi elargiti a pioggia a titolo gratuito al codazzo che ha sostenuto Aiello (incarichi che comunque avranno un costo per i cittadini) e tra la incapacità politica di gestione dell’organico comunale. Interi uffici sguarniti e che non riescono a evadere le pratiche, come l’Anagrafe, altri uffici incredibilmente chiusi come l’Urp alla faccia della trasparenza e le Manutenzioni ridotte al lumicino, tanto che le strade distrutte erano e distrutte sono rimaste. Un fallimento su tutta la linea di un sindaco inadatto al ruolo”.
© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI