Territorio Ragusa. Solita propaganda di Cassì, tutto per merito suo

Tempo di lettura: 2 minuti

“Un post per celebrare l’attività di governo della città, incentrando tutto e solo sulle opere pubbliche, tutte da completare, se non addirittura, da avviare.
Parole per avviare, all’incedere dell’ultimo anno di amministrazione, la campagna elettorale a spese delle casse comunali”

Non fa sconti l’Esecutivo di Segreteria di Territorio Ragusa alla vista di un post che il sindaco, a bilancio dell’anno appena passato, ha pubblicato per propaganda personale e del suo governo della città.
“Come spesso accade con questo primo cittadino, si parla di amministrazione virtuosa, di bilancio, anche con una caduta di stile, prima della presentazione al civico consesso per l’approvazione.
Non si parla di assessori, non si parla di altro se non di una serie infinite di opere, consentite dalla pioggia di fondi che arriva dallo Stato e dall’Europa, come per tante altre città, in provincia, in Sicilia, in Italia” – aggiungono da Territorio specificando ancora – “Pochi i meriti di questa amministrazione se non quelli di avere uffici che si sono fatti trovare pronti con una progettualità risalente agli anni passati. Della vallata Santa Domenica, delle Latomie di Cava Gonfalone, del cinema Marino, dei locali della ex biblioteca, del palazzo della Cancelleria, delle opere occorrenti al Castello di Donnafugata si parla da anni, molte iniziative, vedi il Museo del Costume o le piste ciclabili, opere avviate dalla passata amministrazione 5 Stelle.
Ci sta che questa amministrazione, quando ci sarà da inaugurare il frutto di qualche iniziativa, si metta in posa per acquisire i meriti, ma che si vada a propagandare l’ordinario, per il dovuto, realizzato, per giunta, grazie ai fondi che cadono a pioggia, è davvero troppo.”
Continua la nota di Territorio Ragusa: “Il tutto, fra l’altro, arriva, fra opere da completare e opere da avviare, dopo tre anni e mezzo di amministrazione, non sappiamo come saremmo combinati senza la pandemia e senza gli ingenti fondi da essa derivanti per la ripresa e la ripartenza. Se qualcuno volesse far passare il messaggio di difficoltà di amministrazione per la pandemia, dovrebbe stare zitto, Cassì deve accendere un cero a San Giovanni per ringraziare dell’occasione, del tutto inaspettata e sotto certi aspetti tragica, dei fondi che sono arrivati.”
“Ma cosa ci racconta il Sindaco? È presto detto – sottolinea Michele Tasca, Presidente dell’Esecutivo di Segreteria di Territorio Ragusa – ci parla di bilanci in ordine, l’ordinario che viene spacciato per straordinario, i conti in ordine si ereditano anche per la sana amministrazione degli anni precedenti, Ragusa non ha mai sofferto né ci sono stati pericoli di dissesto.
Rigenerazione della città che passa da una serie di opere che dovranno essere vissute dalla gente per avere un senso, un altro museo a Donnafugata mentre le stanze e il parco sono in abbandono, un piano per l’area dell’ex scalo merci tutto da verificare, annunciato come opera di un grande architetto e finito nelle mani degli uffici comunali, dopo un tempo inenarrabile, si vanta la fruizione, in ogni caso non libera, delle latomie di Cava Gonfalone, ma ci si guarda bene dal parlare della Vallata Santa Domenica, rimasta al palo.
Ci si ostina a parlare di bandi per i locali di Carmine Putie e di via del Mercato, e si viene fuori con la cervellotica idea della ZTL a controllo elettronico a Marina di Ragusa.
A corollario di tutto ci si azzarda a parlare di interventi nelle periferie, i maggiori introiti per il recupero dell’evasione tributaria devoluti per verde pubblico e videosorveglianza, tutti argomenti opinabili.
La chicca, già sperimentata, di far passare gli aiuti alimentari di stato e regione come merito dell’amministrazione che si è fatta trovare in regola per l’erogazione della seconda tranche, ancora una volta l’ordinario spacciato per meriti, e non degli uffici ma della buona amministrazione.
E ancora non abbiamo gli effetti dei brindisi di Capodanno.”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI