Il 7 novembre elezioni politiche in Nicaragua. Alta tensione nel Paese

Tempo di lettura: 2 minuti

Nicaragua chiamato alle urne domenica 7 novembre tra una ridda di contestazioni popolari. Vi partecipano sei partiti politici, il Fronte sandinista di liberazione nazionale (FSLN) e cinque partiti di opposizione: Liberal Constitucional, Camino Cristiano Nicaraguense, Alianza Liberal Nicaraguense, Alianza por la Republica e Liberal Independiente. I sondaggi indicano che il 55% dell’elettorato sarebbe favorevole all’FSLN del presidente sandinista Daniel Ortega che in caso di vittoria alle politiche di dopodomani sarebbe alla terzo mandato consecutivo. Chiamati al voto circa 4,3 milioni di elettori. La tensione nel paese riguarda la legge approvata dalla maggioranza del Parlamento che prevede di sbattere il galera tutti gli oppositori che la pensano diversamente da Ortega nella gestione del paese. Un malcontento crescente nella nazione, tant’è che molti dei suoi sostenitori politici, da tempo lo hanno abbandonato, dopo averne contestato l’operato dittatoriale.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI