Ristabilire funzioni fondamentali delle Commissioni Consiliari

Ragusa. Iniziativa delle Presidenti Iacono e Raniolo
Tempo di lettura: 2 minuti

L’operatività delle Commissioni Consiliari è stata di molto ridotta per l’interpretazione di un enunciato della Corte dei Conti che vorrebbe le convocazioni delle Commissioni Consiliari legate solo ad atti che dovranno passare dal Consiglio Comunale.
Una interpretazione assai restrittiva che impone uno stravolgimento della funzione originaria delle Commissioni consiliari, almeno per quanto prevedeva l’apposito regolamento del Comune di Ragusa del Consiglio e delle Commissioni consiliari

Sono le Presidenti delle Commissioni Cultura, Turismo , Attività sociali e Politiche Giovanili del comune di Ragusa, Corrada Iacono, e Sviluppo Economico, Industria, Artigianato, Commercio, Agricoltura, Politiche comunitarie, Cettina Raniolo, a sollevare la questione e a proporre una iniziativa, nel caso non si trovassero spazi per poter meglio interpretare la norma.

“Se quanto disposto o consigliato dal dirigente competente fosse assolutamente legittimo, si deve allora procedere alla modifica del Regolamento Comunale del Consiglio e delle Commissioni Consiliari – sottolineano le Presidenti Iacono e Raniolo che aggiungono:
“Ben 9 pagine del regolamento sono dedicate alle Commissioni, occorrerà eliminare articoli diventati inutili.
Anche la Commissione Trasparenza è stata eliminata, ma le altre restano con le funzioni che sarebbero sancite dal relativo articolo.
Le Commissioni sono da intendersi come articolazioni del Consiglio Comunale, dovrebbero concorrere ai compiti di indirizzo e di controllo politico amministrativo dello stesso, mediante la valutazione preliminare degli atti di programmazione e pianificazione.
Con quelle che sarebbero le nuove disposizioni, vengono a mancare le funzioni fondamentali di consultazione, di studio e di proposta per iniziative. Viene a mancare la possibilità di mettere all’OdG del Consiglio Comunale proprie comunicazioni e proposte sulle materie di competenza. Vengono meno, altresì, possibili indagini conoscitive e consultazioni sulle materie di competenza.
Viene meno, ancora, l’importante funzione di approfondimento dei problemi di interesse della comunità, della Città e dell’Amministrazione.”

Sulla base delle condizioni nuove che si presentano, considerata la centralità delle tematiche attinenti la competenza delle due commissioni, Cultura, Turismo , Attività sociali e Politiche Giovanili, e Sviluppo Economico, Industria, Artigianato, Commercio, Agricoltura, Politiche comunitarie, le Presidenti Iacono e Raniolo, approfondita la questione della interpretazione della norma che limiterebbe la convocazione delle Commissioni Consiliari, vogliono lanciare la proposta di convocazioni informali delle commissioni per la valutazione di tematiche di interesse generale.
“Desideriamo attivare, previa opportuna consultazione con il Segretario Generale e con l’amministrazione tutta, un sistema che ci permetta di riattivare, senza costi per l’Ente, la funzionalità delle Commissioni, settori importanti, come quelli di competenza delle Commissioni Quinta e Sesta, non possono prescindere da momenti di riflessione, di studio e di proposta, specie per quei settori che vedono alquanto impantanata l’attività di qualche assessorato.
Occorre un rilancio dell’attività del Consiglio Comunale e dei suoi singoli componenti che sono espressione dell’elettorato e debbono svolgere la funzione assegnata che nessuna norma ha esautorato, fatti salvi gli aspetti economici della questione, inerenti il funzionamento delle Commissioni, pensiamo che non ci possano essere ostacoli per l’attivazione di una iniziativa che cerca il massimo coinvolgimento nell’interesse della città.”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI