Tour letterario domenica scorsa a Marina di Acate

Tempo di lettura: 2 minuti

Ancora una tappa del bellissimo tour letterario ibleo, con la presentazione del libro “Viaggio negli iblei, i luoghi degli scrittori” di Andrea Guastella e Stefano Vaccaro, promosso dal Movimento 5 Stelle Sicilia grazie alle donazioni dei portavoce pentastellati all’Assemblea regionale siciliana. Domenica scorsa è stata la volta di Marina di Acate, dove al Lido Oasi, la deputata regionale Stefania Campo, insieme a Stefano Vaccaro, ha dialogato con il pubblico insieme a diverse autorevoli figure del mondo culturale acatese: Attilio Leone, Gaetano Masaracchio, Giovanni Re, Emanuele Ferrera e il presidente del Consiglio comunale Gianfranco Ciriacono. Sono intervenuti i consiglieri comunali del M5s di Acate: Alessandro Carrubba, Roberta Cavallo, Concetta Celeste e Giovanni Occhipinti e alcuni componenti della Giunta: Daniele del Piano, Mario Andrea Migliore e Giovannella D’Amanti. Si è trattato del terzo appuntamento dopo Marina di Ragusa e Scoglitti. “Questo progetto e questo libro in particolare – ha ricordato la deputata ragusana – ci sta dando l’opportunità di mettere sotto i riflettori il nostro territorio anche dal punto di vista di una ricchissima bibliografia, relativa non solo agli scrittori che sono nati e vissuti in provincia di Ragusa ma anche di tutti coloro che avendola visitata, ne hanno parlato. Spesso la Sicilia letteraria viene identificata con il verismo catanese di Verga, Capuana e De Roberto o con le tre personalità geniali agrigentine, Pirandello Camilleri e Sciascia, o ancora con la Palermo gattopardiana di Tommasi di Lampedusa. Troppo spesso si dimentica il sud-est, con i grandi autori che lo hanno caratterizzato. Questo libro vuole colmare anche questo vuoto. Dopo avere parlato in maniera più generale degli autori che hanno reso celebri i nostri luoghi, come Bufalino, Quasimodo, Vann’Antò, La Pira e altri ancora, la discussione si è focalizzata attorno alla figura di Carlo Addario, poeta e scrittore acatese, senza dimenticare anche il poeta e storico Enzo Maganuco. Due uomini che hanno inciso molto nella comunità e nella vita degli acatesi. In particolare, di Carlo Addario, molti hanno ricordato diversi momenti di vita vissuta. “Ma dalla serata di domenica scorsa – evidenzia Stefania Campo – sono emerse anche due concrete proposte politiche, che potrebbero approdare in Consiglio comunale. La prima è stata quella di cambiare il nome di Acate in Biscari, restituendone così la denominazione storica; l’altra è stata quella di valorizzare le personalità letterarie acatesi, raccogliendone testi e documenti storici per realizzare uno spazio a loro dedicato e ancora la possibilità di installare in città delle targhe nei luoghi più significativi che li ricordino”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI