Confimprese Ragusa: “Sensibilizzare ambulanti a ripulire aree mercatali”

Tempo di lettura: 2 minuti

Rifiuti ovunque. Le aree dei mercatini rionali, a fine mercato, si trasformano in una discarica a cielo aperto. Una prassi, purtroppo, consolidata da troppo tempo. Nonostante il regolamento del commercio su aree pubbliche, all’articolo 8, impone l’obbligo, al commerciante, di ripulire lo spazio assegnato pena la sospensione della concessione fino a sei mesi. I mercati rionali, da Ragusa centro, a Ibla, fino a Marina di Ragusa, si trasformano in una mega pattumiera. Con gli operatori della ditta Busso costretti, per ore, a fare gli “straordinari” per ripulire gli spazi assegnati ai commercianti. Non si pretende che gli ambulanti facciano la raccolta differenziata ma che almeno non lascino per terra gli scarti di una giornata di lavoro sarebbe più che legittimo chiederlo. È tempo di stroncare questi fenomeni d’inciviltà e malcostume. “L’invito lo rivolgiamo agli ambulanti –spiega il presidente provinciale di Confimprese iblea, Pippo Occhipinti –di attenersi in maniera scrupolosa al regolamento e di raccogliere tutti i rifiuti prodotti. Il mercato di Marina di Ragusa, e non solo, si trasforma a fine giornata in uno spettacolo indecoroso. Non possiamo accogliere i turisti e i vacanzieri offrendo questo spettacolo. Invitiamo anche l’amministrazione comunale a sensibilizzare i commercianti e a sanzionare chi non si attiene al regolamento comunale”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI