Ciechi e ipovedenti Uici Ragusa alla scoperta della natura

Tempo di lettura: 2 minuti

Continuano le attività dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti di Ragusa finalizzate a fare scoprire la natura ai propri iscritti. Dopo la grotta della Trabacche, alla periferia del capoluogo ibleo, stavolta l’escursione ha interessato la pineta di Calaforno. Complice la bella giornata e la guida attenta di Peppe Carnemolla, esperto e specialista dell’escursionismo tipico siciliano, il gruppo Uici ha imparato ad orientarsi con mappa e bussola tattile, toccando e odorando piante e fiori. “Ma, soprattutto – spiega il presidente Uici Ragusa, Salvatore Albani – abbiamo condiviso il piacere di stare assieme, così come non accadeva ormai da tanto tempo a causa dello stop forzato a tutte le varie attività imposto dalla pandemia. Naturalmente, massima attenzione e pieno rispetto delle regole per quanto riguarda la necessità di evitare i contagi. E’ stata una esperienza speciale, ancora meglio di quanto già non fosse accaduto con la visita alla grotta delle Trabacche. Insomma, si è respirato un grandissimo entusiasmo. E tutto ciò ci ha fatto molto piacere. Voglio ringraziare la nostra guida per la cura e l’attenzione con cui si è dedicato a tutto il gruppo ma anche il nostro consigliere Carmelo Gurrieri che ha seguito con attenzione l’evolversi dell’iniziativa che ha voluto propugnare credendo nella valenza della stessa. E ha avuto ragione perché l’attenzione da parte di tutti i partecipanti è stata davvero notevole. Proseguiremo sulla stessa lunghezza d’onda anche nel prossimo futuro con altri appuntamenti del genere”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI