Sangarè la nuova riconferma in casa Ragusa calcio

Tempo di lettura: 2 minuti

Un’altra conferma di eccellenza per le aquile azzurre. Ha firmato anche Abdul Karim Sangarè. Il forte ivoriano, classe 1998, instancabile centrocampista dai piedi buoni, continuerà a vestire la maglia dell’Asd Ragusa calcio 1949 anche per la stagione 2021-2022. Un colpo che la società guidata dal presidente Giacomo Puma, con l’avallo di tutto lo staff tecnico, ha voluto mettere a segno sull’onda lunga delle buone prestazioni che il giocatore ha fatto registrare nel corso del passato campionato segnato dalla lunga pausa dovuta alla pandemia. “Sono molto contento di restare a Ragusa – dice Sangarè – qui mi sono trovato bene ed era evidente che continuassi a rimanere in un posto dove ho cercato di esprimere al meglio le mie capacità. Vogliamo continuare a fare bene, ad alzare l’asticella rispetto alla scorsa stagione. Sono le nostre prerogative”. Non ha dubbi il presidente Puma sulla bontà della riconferma. “Sangarè, per noi – chiarisce – è una pedina funzionale al gruppo e al progetto che intendiamo portare avanti. Diciamo che non c’è stato alcun problema rispetto al fatto di proseguire assieme il nostro cammino. I nostri tifosi lo conoscono bene, sanno che è una pedina di spessore che, se inserito in un giusto contesto, può aiutarci a compiere quel salto di qualità a cui tutti noi puntiamo. Un ragazzo educato, sempre presente in mezzo al campo e con la mentalità da lavoratore che, spesso e volentieri, viene trasferita agli altri, fungendo da stimolo”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI