Chiesta ordinanza per lavoratori che operano in ore più calde

Tempo di lettura: 2 minuti

La Camera del Lavoro di Ragusa, a seguito della iniziativa regionale di  CGIL Flai, Fai Cisl e Uila Uil, con la quale si chiede al Governo Regionale di emanare un’ ordinanza sul blocco delle attività lavorative in agricoltura durante le ore più calde, chiede  al Governo Ragionale che venga emanata un’ordinanza con efficacia immediata che vieti l’attività lavorativa nelle ore solari ad altissimo rischio, in tutti i settori dove lavoratori e lavoratrici sono maggiormente esposti, non solo in agricoltura.

La tutela della salute, l’incolumità dei lavoratori e la sicurezza sui luoghi di lavoro hanno priorità assoluta e  nessuno può esimersi dalle proprie responsabilità.

Nelle realtà provinciale di Ragusa, dove la maggior parte del lavoro agricolo viene svolto in serra,  il problema delle temperature elevate è ancora più aggravato mettendo a rischio la salute e la vita di  migliaia di donne e uomini impiegati in questo comparto,  è necessario che anche i Sindaci intervengano con ordinanze locali predisponendo controlli affidati  alle Polizie Municipali, con  il coinvolgimento degli organi preposti alla vigilanza come lo Spresal e il Nil dei Carabinieri.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI