Modica. Ristrutturazioni e agevolazioni, le richieste della Cna

Tempo di lettura: 2 minuti

Potenziare l’ufficio tecnico comunale e l’archivio per l’accesso agli atti; promuovere il più possibile i contenuti del bando BonusSicilia Aree Urbane rispetto al quale il Comune ha ottenuto fondi pari a 1.261.000 euro. Sono queste le richieste che il vicesegretario territoriale della Cna di Ragusa, Carmelo Caccamo, nella veste di responsabile organizzativo della sede comunale di Modica dell’associazione, ha rivolto al sindaco Ignazio Abbate, nel corso di un utile confronto tenutosi a palazzo San Domenico. “Abbiamo chiesto un incontro al primo cittadino – spiega Caccamo – affinché si potesse porre la dovuta attenzione su alcune tematiche, prima tra le quali quella riguardante le ristrutturazioni edilizie attraverso le varie agevolazioni introdotte come la cosiddetta cessione del credito (lavori di ristrutturazione al 50%, bonus facciate al 90%, ristrutturazione e riqualificazione al 110%). Considerato che il numero delle pratiche, redatte dai tecnici esterni incaricati dai cittadini, è lievitato considerevolmente e che questo trend è destinato a proseguire, abbiamo chiesto al primo cittadino di investire risorse per potenziare l’ufficio tecnico al fine di evitare intasamenti che potrebbero provocare ritardi molto consistenti, ritenendo che si tratti di agevolazioni di fondamentale importanza sia per la riqualificazione del patrimonio immobiliare della città che per il rilancio dei settori delle costruzioni, dell’impiantistica e della serramentistica. Riteniamo sia necessario dotare l’ufficio di qualche unità in più, oltre che aumentare gli spazi presso l’archivio per favorire l’accesso agli atti. Occorre una corsia preferenziale per consentire a tutti di poter sfruttare questa grande opportunità di riqualificare e ristrutturare gli edifici. Infatti, le agevolazioni stanno già producendo un importante aumento delle commesse di lavoro”.
La Cna di Modica, attraverso servizi mirati, sosterrà cittadini e aziende che vorranno effettuare lavori di ristrutturazione e di efficientamento energetico anche attraverso la cessione del credito. Il sindaco Abbate ha accolto la richiesta, sottolineando che l’intento del Comune è di farsi trovare pronto e impegnandosi ad interloquire con dirigenti e funzionari per aumentare la dotazione organica negli uffici competenti. “Rispetto all’altra questione, quella del BonusSicilia Aree Urbane – continua Caccamo – abbiamo convenuto con il sindaco che è fondamentale sfruttare i prossimi giorni per fare conoscere al massimo le opportunità messe in campo attraverso il fondo perduto per le aziende del territorio di Modica, facendo sì che le stesse, a partire dal 1° luglio, possano presentare le proprie istanze”. Gli uffici Cna della sede di Modica sono già attrezzati a tal riguardo per dare spazio a tutte quelle aziende i cui codici Ateco rientrano fra quelli ammissibili rispetto alla concessione dei suddetti fondi.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI