Campagna antincendio in Sicilia a rischio per mancanza di fondi

Pirrè (Confagricoltura Ragusa): “Inaccettabile, si corra subito ai ripari”
Tempo di lettura: 2 minuti

Un buco da 77 milioni che rischia di bloccare la campagna antincendio in Sicilia: questa la notizia delle ultime ore, dopo il lancio in conferenza stampa, la stipula di un apposito protocollo d’intesa con le organizzazioni di categoria da estendere ai singoli imprenditori agricoli e la promessa del coinvolgimento di migliaia di lavoratori forestali.
In pratica, i 77 milioni previsti dalla riprogrammazione di risorse comunitarie non ci sono, come nemmeno l’accordo tra Palermo e Bruxelles che avrebbe dovuto rendere possibile il finanziamento della campagna annunciata.
“Una notizia che ci lascia basiti e ci preoccupa – commenta il presidente di Confagricoltura Ragusa, dott. Antonino Pirrè –, rispetto alla quale bisogna correre subito ai ripari: ne va della salvaguardia delle nostre campagne e dei nostri boschi e del futuro di migliaia di lavoratori forestali”.
“Rivolgiamo un appello al Governatore Musumeci, alla sua Giunta e all’intera Assemblea Regionale – conclude il presidente di Confagricoltura Ragusa – affinché si attivino, ognuno per il proprio ruolo e con tempi molto celeri, per reperire le risorse necessarie da capitoli ordinari del bilancio della Regione, senza attendere le procedure di riprogrammazione dei fondi europei. Ulteriori inadempienze o passi indietro non sarebbero tollerabili e rischierebbero di arrecare danni ambientali ed economici al nostro territorio”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI