Stabilizzazione e uscita precariato ASU. Attenzionate procedure

Stamani assemblea con i lavoratori all’Ospedale Maggiore di Modica. Il sindacato pronto all’assistenza
Tempo di lettura: 2 minuti

Sono state illustrate, questa mattina, nella sala Falcone Borsellino dell’Ospedale Maggiore di Modica nel corso dell’assemblea sindacale dei lavoratori ASU dell’ASP, le novità contenute nell’art.36 della legge Regionale, dove sono indicate le modalità operative in materia di stabilizzazione e fuoriuscita dal precariato del Personale ASU, con particolare riferimento all’iter procedurale.
Illustrate altresì gli strumenti finanziari messi a disposizione dalla Regione per gli Enti, che saranno operativi già dal mese di luglio c.a. , ciò consentirà, ai circa 150 ASU dell’ASP, quasi tutti operanti con la qualifica di coadiutore Amministrativo, di stipulare un dignitoso iniziale contratto a tempo indeterminato con l’ASP di Ragusa.
I lavoratori, sono stati anche informati sulla dotazione minima destinata dalla Regione per l’avvio della stabilizzazione, che si concretizza in una iniziale dote finanziaria pari a circa 14 ore (la stessa somma in atto trasferita ai lavoratori), con la prospettiva di un incremento orario, che dovrà necessariamente essere rimpinguata da ulteriori risorse finanziarie presenti nei singoli bilanci degli Enti utilizzatori.
L’iniziativa della CGIL, s’inquadra nell’ambito della campagna informativa tesa a garantire assistenza ai tanti lavoratori ASU del Territorio della Provincia di Ragusa, che presto saranno raggiunti da analoghe iniziative.
La sintesi del confronto ha in ogni caso riconosciuto la valenza della norma regionale, che sfruttando la legge Finanziaria dello Stato, che garantisce, solo per il 2021 la possibilità per gli Enti utilizzatori di stipulare contratti a tempo indeterminato Part-time, anche se nel caso specifico, sarebbe auspicabile una contrattazione Full-Time.
È stata realisticamente indicata la possibilità di pervenire, grazie al contributo regionale e alla risorse fino ad ora messe in bilancio dall’ASP, ad un contratto a tempo indeterminato Full-Time, che garantirebbe la continuità economica e dei procedimenti amministrativi fino ad oggi assegnati ai lavoratori.
I lavoratori sono stati informati dell’iniziativa della FP-CGIL, che si concretizzerà in un intervento, nel breve periodo, presso la Direzione strategica dell’ASP, finalizzato ad affrontare la problematica degli ASU in servizio all’ASP, creando un percorso condiviso, per la definizione dell’iter di stabilizzazione dei lavoratori.
La FP CGIL di Ragusa di metterà a disposizione i propri uffici delle sedi territoriali per garantire informazione e assistenza verso i lavoratori interessati.
Al confronto organizzato dalla FP-CGIL, erano presenti oltre ai lavoratori: Il Segretario Generale della FP CGIL di Ragusa Nunzio Fernandez, il Segretario dipartimento Sanità Duilio Assennato, le RSU Pediglieri Vincenzo, Tonino Aprile e Isacco Cavallo.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI