Cinque consigli per fare la tinta in casa

Tempo di lettura: 2 minuti

La colorazione dei capelli passa attraverso una serie di passaggi minuziosi e fondamentali per il risultato finale. Arriva per tutti, prima o poi, il momento di fare i conti con i capelli bianchi oppure la semplice voglia di cambiare colorazione ai propri capelli.

Il primo punto da cui partire per fare la tinta è scegliere i migliori prodotti, come quelli del marchio Garnier. Il marchio è stato fondato nel 1904 da Alfred Amour Garnier, parrucchiere e profumiere, che nei primi anni del ventesimo secolo aveva avviato un’attività per la realizzazione di lozioni per la cura di capelli, poi brevettata a giugno 1904. Nel corso degli anni, la gamma dei prodotti di Garnier si è ampliata sempre di più. Nei primi anni sessanta, il marchio è stato il primo a lanciare tinture per capelli casalinghe.

In linea di massima le tinte per capelli di ultima generazione sono molto facili da usare. All’interno delle confezioni è possibile trovare tutto l’occorrente come guanti, rivelatore di colore, crema colorante e in alcuni casi shampoo e maschera post-colorazione. Un piccolo consiglio: in genere, il tono delle colorazioni a domicilio tende a essere più scuro di quello che è in natura, meglio saperlo per evitare di trovarti mora quando invece volevi solo un castano medio.

Garnier Olia è uno dei prodotti più apprezzato dai professionisti per quanto riguarda la colorazione dei capelli. La crema colorante Olia, senza ammoniaca, viene attivata dall’olio e migliora la qualità visibile del capello permettendo al tempo stesso la massima copertura dei capelli bianchi. Olia di Garnier è infatti composta per il 60% di oli nella crema colorante che, grazie all’innovativa tecnologia ODS (Oil Delivery System), diffondono il colore fino al cuore del capello per un risultato colore intenso.
I capelli sono nutriti e leggeri, mai secchi e, grazie alla delicata fragranza floreale, puoi sperimentare un’applicazione sensoriale facile ed unica.

Un consiglio molto utile è quello di applicare il prodotto a capelli sporchi, dividendo i capelli in sezioni con un pennellino. Fatevi aiutare se siete poco pratiche soprattutto nella parte dietro della vostra testa. Le confezioni dicono di tenerlo in posa per 35 minuti, ma voi non ci metterete 10 minuti ad applicarlo: contando il tempo delle applicazioni io solitamente non lascio il composto in posa più di altri 20 minuti.

Una volta trascorso il tempo necessario è importante riascquare molto bene i vostri capelli e scaricare l’eccesso di colore. Quando non vedrete più scorrere il colore e l’acqua sarà pulita, procedete ad applicare lo shampoo e la vostra maschera/balsamo.

Quando scegliete la tinta non sottovalutate il rischio di allergie: applicate in una parte nascosta della cute una piccola percentuale di tinta e attendete. Se non insorgono allergie potete procedere con la tinta capelli, in caso contrario abbandonate l’idea.

© Riproduzione riservata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI