Alibaba, rimbalza a Hong Kong dopo batosta antitrust cinese

Tempo di lettura: 2 minuti

Exploit delle azioni di Alibaba a Hong Kong nonostante la batosta di 2,8 miliardi di dollari da parte dell’antitrust cinese annunciata nel week end scorso. Una débacle finanziaria che il gigante dell’e-commerce con grande preoccupazione stava cercando di assorbire nei mercati mondiali. La sanzione, comminata per comportamenti anticoncorrenziali nei confronti degli esercenti cinesi, è stata pari al 4% delle sue entrate nazionali annuali, e comunque al di sotto del 10% massimo consentito dalla legge. Alibaba dovrà anche attraverso sanzioni minori “rettificare”  errori e comportamenti scorretti commessi in passato. Ciò è bastato a convincere le borse che la multinazionale di Hangzhou  è riuscita a placare le ire del Partito Comunista al potere, dopo essere diventata uno dei principali obiettivi di una campagna denigratoria ossessiva  volta a tagliare le ali a un settore sempre più influente nell’universo tecnologico.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI