Cerca
Close this search box.

Vittoria, povertà educativa. Di Falco: “Accolto nostro invito”

Tempo di lettura: 2 minuti

“Bene hanno fatto i Commissari straordinari del Comune di Vittoria che hanno accolto il nostro invito ad accedere al bando del Dipartimento per le Politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri finalizzato a contrastare la povertà educativa. A loro va il nostro plauso”.

Così Salvatore Di Falco, candidato a sindaco di Vittoria sostenuto dalle liste civiche “Vittoria Unita”, “Di Falco sindaco” e “In Movimento per Vittoria e Scoglitti”.

Il bando è rivolto ai comuni e stanzia fondi complessivi per 15 milioni di euro con l’intento di promuovere l’attuazione di interventi progettuali, anche sperimentali, per il contrasto alla povertà educativa e il sostegno delle potenzialità fisiche, cognitive, emotive e sociali dei minori. L’iniziativa è denominata “Educare in Comune” e abbraccia tre aree tematiche: ‘Famiglia come risorsa’, ‘Relazione e inclusione’ e ‘Cultura, arte e ambiente’.

“Ci rivolgiamo alle associazioni del territorio che si occupano di attività educative e di supporto alle famiglie – dice Rosalba Bennice, assessore designato alla Pubblica Istruzione da Salvatore Di Falco-  e a tutte le agenzie educative, agli enti pubblici e privati quali servizi educativi per l’infanzia e scuole dell’infanzia paritarie di ogni ordine e grado, enti del terzo settore, imprese sociali ed enti ecclesiastici e di culto dotati di personalità giuridica, invitandole a partecipare. La nostra disponibilità per la redazione dei progetti sarà massima.  Entro il 15 febbraio le associazioni devono presentare la loro candidatura alla cooprogettazione dei progetti da presentare alla Regione entro il 30 marzo”.
“Si tratta – concludono Di Falco e Bennice – di un’opportunità per la crescita sociale e culturale della città di Vittoria”.

 

445015
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top