M5s. Scellerata scelta negare sede vigili del fuoco a Marina di Ragusa

Tempo di lettura: 2 minuti

Marina di Ragusa, fino a quando rimarrà in carica l’attuale sindaco Cassì, non potrà contare sul distaccamento dei vigili del fuoco. “Una scelta scellerata di questa amministrazione – commenta il capogruppo del Movimento Cinque Stelle, Sergio Firrincieli – che ci è stata comunicata ieri sera in Consiglio durante la fase di presentazione degli emendamenti. Avevamo preventivato, in uno tra questi, lo stanziamento di cinquantamila euro per l’attivazione del distaccamento. Ci è stato risposto che non se ne sarebbe parlato proprio perché non rientrava nei programmi dell’attuale Giunta municipale. Il tutto, naturalmente, si è consumato con la complicità politica della maggioranza, dei componenti del gruppo CasSìndaco. Ed è bene che i ragusani lo sappiano”.

Pesanti le valutazioni di Firrincieli su questa vicenda. “Intanto, sul piano politico – aggiunge – diciamo subito che il sindaco ci ha preso in giro così come ha preso in giro l’intera comunità ragusana perché, quando l’estate scorsa avevo sollevato la questione in aula, ci disse che, a causa della pandemia, l’amministrazione non se le era sentita di pianificare una spesa del genere per un’estate che non sarebbe mai entrata nel vivo e comunque incerta sotto tutti i punti di vista. Ieri sera, invece, dall’assessore al ramo abbiamo appreso che la scelta dell’amministrazione andava proprio nel senso di evitare le spese per il distaccamento. Ci è stato addirittura fatto un paragone tra Marina e le altre frazioni della nostra città, che non hanno distaccamenti, come se non conoscessimo il numero esorbitante di residenti che la zona rivierasca raggiunge durante il periodo estivo. Insomma, il sindaco si è dimostrato pavido politicamente, non avendo avuto il coraggio, la scorsa estate, di dire come stavano effettivamente le cose”.

“L’assessore, poi – continua Firrincieli – ha giustificato questo modus operandi sottolineando che, anche i vigili del fuoco, al pari di polizia o Guardia di finanza, ad esempio, possono monitorare il territorio attraverso perlustrazioni periodiche. Ma i vigili del fuoco, evidentemente dalle parti della Giunta municipale di Cassì non lo sanno, vero è che sono chiamati quando il fatto accade, o quando si verifica un incidente, ma di fatto, come polizia o carabinieri, fanno prevenzione attiva per evitare che qualsiasi allarme si trasformi in danno. E il fatto di essere sul posto, di non perdere minuti preziosi per la distanza, è rilevante, questione di vita e di morte. Per questo diciamo che tutto ciò ci sembra assurdo. In più, abbiamo preso atto che il distaccamento di Santa Croce, per motivi igienico sanitari, sarà sospeso. Quindi, non ci sarà alcun tipo di servizio immediato garantito per tutti quei cittadini ragusani che durante il periodo estivo villeggiano nelle frazioni di Casuzze, Caucana, Santa Barbara. Nessun tipo di tutela della sicurezza, in tempi rapidi, per i residenti della fascia costiera durante la stagione estiva. Nessun tipo di tranquillità rispetto a ciò di cui stiamo parlando. Inconcepibile. E il tutto per non avere autorizzato una spesa di 50mila euro su un bilancio complessivo di 200 milioni. Non è una cifra enorme, anzi sono quasi bruscolini, se si considera che fior di quattrini vengono spesi per le più svariate consulenze e per manifestazioni del nulla. Ma comunque i ragusani si diano pace. Finché ci sarà Cassì, di distaccamento dei vigili del fuoco a Marina durante la stagione estiva neppure a parlarne. Noi, però, non ci arrenderemo. E cercheremo di portare avanti la nostra lotta politica per fare in modo che l’attuale amministrazione possa cambiare questa, lo ribadiamo, scellerata presa di posizione”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI