L’automotive del prossimo biennio: idrogeno o elettrico?

Tempo di lettura: 2 minuti

I produttori mondiali di veicoli vanno verso l’abbandono di motori alimentati con carburante tradizionale, pensando a soluzioni alternative e meno inquinanti.  La domanda è: a idrogeno o elettrico. General Motors punta al settore dei furgoni elettrici da carico tramite BrightDrop, una nuova società interamente controllata. La società prevede di vendere i primi carrelli trasportatori elettrici multiuso all’inizio di quest’anno, e un furgone con motore simile entro la fine dell’anno. Mentre la gestione di software e servizi sarò garantita dalla BrightDrop. Non sta alla finestra Renault  che sta formando una joint venture al 50% con Plug Power  per costruire furgoni per le consegne, alimentati a idrogeno in tutta Europa. Le due società prevedono di avviare la produzione entro l’inizio del 2022, raggiungendo oltre il 30% del mercato dei veicoli commerciali leggeri alimentati a celle combustibili in Europa. Cosa non trascurabile, dovranno prima realizzare le stazioni di rifornimento di idrogeno per rifornire i propri mezzi, che specie in Italia (a parte uno a Bolzano) non esistono proprio.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI