Email certificata: che cosa è, come si attiva

Tempo di lettura: 3 minuti

L’email certificata, o meglio conosciuta come PEC (acronimo di posta elettronica certificata) è un indirizzo mail che permette di inviare e di ricevere messaggi dal valore legale, ed è uno strumento utilizzato per verificare l’avvenuta consegna o il mancato recapito dei messaggi. Proprio per questa sua peculiarità, l’email certificata viene paragonata ad una raccomandata cartacea con ricevuta di ritorno.

Sicurezza nelle comunicazioni

I protocolli di sicurezza che vengono utilizzati da qualsiasi fornitore del servizio di email certificata online, permettono di avere una assoluta certezza sul contenuto di ciascuna mail, in quanto il messaggio e gli allegati sono immodificabili. I trasferimenti tra i gestori PEC, infatti, sono crittografati, così come sancito dalla legge. Il gestore, inoltre, non fornisce semplicemente un mezzo di comunicazione attraverso un’interfaccia, ma certifica l’avvenuto invio del messaggio con ora e data, e questa ricevuta costituisce una prova legale. Anche inviando una email certificata attraverso il proprio indirizzo PEC ad un indirizzo mail tradizionale si riceve un avviso di avvenuto recapito ma in questo caso senza valore legale. Invece, in caso di mancato invio per problematiche concernenti il contenuto del messaggio ed eventuale rischio virus, si riceve un avviso di mancato recapito.

Chi deve avere una email certificata?

La email certificata è indispensabile per aziende e professionisti, come sancito dalla legge, ma anche i privati possono utilizzarla decidendo di sostituire una raccomandata standard con una elettronica, appunto rappresentata dalla PEC. Il motivo di questa scelta è semplice: si risparmia tempo, in quanto non è necessario uscire di casa per recarsi ad un ufficio postale e non si deve attendere il postino con la ricevuta di ritorno, ed inoltre si risparmia denaro poiché basta sottoscrivere un abbonamento con un gestore dell’email certificata e non si dovrà pagare per ciascuna raccomandata inviata. I privati, possono comunicare con la Pubblica Amministrazione a mezzo PEC, per l’invio di documenti, ad esempio; oppure possono inviare disdette per contratti di fornitura o polizze assicurative; o, ancora, inoltrare reclami ufficiali. Anche per candidarsi ad un’offerta di lavoro oppure partecipare ad un concorso pubblico potrebbe essere necessaria la PEC.

Come si attiva una casella email certificata

Chiunque può sottoscrivere un contratto con un gestore PEC per attivare la propria casella di posta elettronica certificata. Basta scegliere un fornitore registrato nell’elenco dell’Agenzia per L’Italia Digitale (l’autorità garante che accerta la regolarità tecnica e gestionale del servizio) e fornire tutti i dati richiesti, allegando i documenti necessari all’identificazione. Infatti, affinché sia possibile garantire la sicurezza e la regolarità delle comunicazioni a mezzo PEC, il gestore ha l’obbligo di identificare il sottoscrittore del contratto ed associare un indirizzo di email certificata solamente ad una persona reale.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI