L’impatto del covid sulla società e la criminalità organizzata

Tempo di lettura: 2 minuti

“Società e criminalità organizzata. Le metamorfosi in atto nel vortice della pandemia” è il tema della videoconferenza organizzata dal presidio di Libera di Modica. L’evento è pensato in collaborazione con diverse realtà sociali e di volontariato del territorio: Crisci Ranni, Casa don Puglisi, Cooperativa L’Arca, Caritas Diocesana di Noto, Anfass onlus Modica, Ipso Facto, Movimento Difesa del Cittadino, CGIL Ragusa, Comitato Provinciale PGS Ragusa, Piccoli Fratelli Onlus, Cooperativa Sociale Alberto Portogallo e Compagnia del Piccolo Teatro.

L’idea nasce con la voglia di proporre importati momenti di riflessione per il territorio, così da fornire spunti alla realizzazione del bene comune, anche in momenti difficili come quello attuale. La videoconferenza vedrà l’intervento: del Prof. Mario De Caro, ordinario di Filosofia Morale presso l’Università Roma Tre, che analizzerà l’impatto dell’emergenza sanitaria sulla società, e del Dott. Bruno Giordano, magistrato presso la Corte Suprema di Cassazione, che analizzerà il fenomeno della criminalità organizzata legato all’emergenza Covid. L’evento sarà moderato dal prof. Antonio Secherà, ordinario presso l’Università degli Studi di Catania.

“Questo evento si inserisce – spiega Francesco Rendo – in un inedito percorso di Libera Modica pensato per i suoi 100 passi verso il 21 marzo. Un percorso, che di solito si esplicato attraverso l’organizzazione di eventi, di momenti di riflessione, di impegno sul territorio ovviamente in presenza, ma che quest’anno per la prima volta si realizzerà online, al fine di rispettare le misure in atto per contrastare il coronavirus”.
La videoconferenza si terrà lunedì 11 gennaio alle 18.30, sulla piattaforma di Google meet, alla quale si potrà accedere attraverso una semplice iscrizione gratuita. L’iscrizione o altre semplici informazioni si possono chiedere a liberamodicacontrolemafie@gmail.com

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI