Bimbo abbandonato. Rimane ristretto il macellaio ragusano

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Tribunale del Riesame di Catania ha rigettato la richiesta di remissione in libertà per il  macellaio di Ragusa che la sera del 4 novembre denunciò il ritrovamento di un   neonato in Via Saragat nei pressi di un cassonetto. Il 59enne, accusato di abbandono di minore, resta dunque agli arresti domiciliari giacchè i magistrati etnei hanno ritenuto che possa esserci il rischio di inquinamento delle prove in caso di remissione in libertà. La madre del neonato, già affidato ad una famiglia, è una modicana di 41 anni, che adesso reclama il figlio.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI