Calcio. Comiso viola campo del Megara Augusta grazie a Rimmaudo

Tempo di lettura: 2 minuti

Una vittoria che vale doppio per il Città di Comiso. Perché ottenuta sul campo di una delle dirette pretendenti, il Megara Augusta, al successo finale nel girone D del campionato di Promozione. E così i verdearancio, per di più con una partita in meno, spiccano il volo nella parte alta della classifica prima della sospensione di ogni attività così come decretato dal nuovo dpcm del Governo nazionale. Quella di ieri è stata una prestazione dal doppio volto per la squadra di Gaspare Violante che ha dovuto rinunciare a Conteh, nuovo infortunio per lui in allenamento, Zenzaro, Marino e Annese. Nonostante tutto, però, i giovani del Città di Comiso, che tra l’altro, per ottanta minuti, ha fatto giocare da titolare un classe 2005, Gabriel Rimmaudo, hanno dimostrato, ancora una volta di più, di essere un gruppo compatto e di potere dettare legge su ogni campo. Il primo tempo di ieri è stato disputato in maniera, diciamo così, molto sporca dai comisani, in un campo non certo al top delle condizioni, con il Megara che ha avuto sempre in mano il pallino del gioco. Nella ripresa, però, il Città di Comiso si è come trasformato. Ha cercato di riprendere in mano la partita, ha sfiorato una rete con D’Agosta, che ha colpito una traversa, e poi ha concretizzato il vantaggio con Ivan Rimmaudo, più lesto di tutti a sfruttare un traversone dalla fascia sinistra. Ma non solo. Il Città di Comiso ha resistito bene al tentativo di recuperare la partita da parte dei padroni di casa e nel finale del match ha pure rischiato di raddoppiare se non fosse stato per il salvataggio sulla linea da parte dei neroverdi. “Una gara con il piglio giusto, con la dovuta determinazione, quella che siamo riusciti ad animare – sottolinea lo staff tecnico del Città di Comiso – contro un avversario dalle grandi potenzialità che certo non scoprivamo noi. Nel primo tempo abbiamo rischiato di capitolare. Poi, pian piano, è cresciuta la nostra capacità di proporsi in avanti. E siamo stati in grado di tenere botta agli avversari sino al goal di Rimmaudo. Una vittoria molto importante che ci meritiamo per quello che abbiamo saputo costruire in tutti questi anni. Sia chiaro. E’ un successo che non ci fa montare la testa, restiamo con i piedi ben ancorati per terra. La strada è ancora molto lunga”. Soddisfatto anche il direttore sportivo Alessandro Nifosì: “Un successo straordinario, frutto della determinazione che anima questo gruppo. Certo, è un peccato che adesso tutto si blocchi. Però, pazienza. Lavoreremo in qualche modo anche in questo periodo affinché tutto quello che di buono è stato fatto finora non si disperda. E alla ripartenza, perché ci sarà speriamo una ripartenza, cercheremo di farci trovare pronti”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI