Modica. I 100 anni di nonno Saro Zocco

Tempo di lettura: 2 minuti

Quando è nata la radio non aveva ancora cominciato a trasmettere in Italia. Non esisteva nessun campionato di calcio e doveva ancora avvenire la marcia su Roma. I suoi occhi hanno visto i fatti più importanti dell’epoca contemporanea, nelle sue mani l’arte di modellare la pietra che oltre a rappresentare il suo lavoro è stata la sua vera passione lunga un secolo. Oggi ha compiuto 100 anni il signor Rosario Zocco, nonno Saro per la sua grande famiglia e per la comunità di Modica Alta dove è nato e cresciuto. Dove ha vissuto una splendida storia d’amore con Giuseppa, la quale purtroppo è venuta a mancare il giorno del loro 50esimo anniversario di matrimonio. Un duro scherzo del destino che nonno Saro ha affrontato con la sua consueta dignità e forza d’animo, supportato dalla sua splendida famiglia. Dai suoi cinque figli (Luigi, Francesco, Graziella, Concetta, Carmela) e dai tanti nipoti e pronipoti. Nel mese di un gennaio di quest’anno un ictus ne ha compromesso la mobilità che fino a quel momento gli consentiva frequenti uscite e visite ai parenti. Ma nonostante questo è sempre di buon umore e pronto a scherzare con tutti. Anche con il Primo Cittadino che oggi è andato personalmente a fargli gli auguri: “Auguri al sig. Zocco e complimenti ai parenti – ha commentato il Sindaco – perché se si riesce a tagliare un traguardo così importante il merito è senza dubbio di madre natura ma anche delle persone care che lo circondano, che non gli fanno mai mancare il loro affetto e la loro presenza”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI