Cna. Zona artigianale di Scicli, tanti problemi irrisolti

Tempo di lettura: 2 minuti

Un opificio dell’area artigianale di contrada Zagarone ha ospitato un incontro tra le imprese artigiane insediate nell’area e la Cna di Scicli. L’incontro è stato richiesto dai rappresentanti dl alcune imprese i cui laboratori produttivi sono insediati nella zona artigianale. Numerosi i titolari di Pmi che hanno partecipato. La Cna è stata rappresentata dal presidente comunale Giovanni Ruta e dal responsabile organizzativo Franco Spadaro.
Gli artigiani hanno evidenziato tutta una serie di problematiche che vivono quotidianamente e hanno manifestato serie preoccupazioni per il disinteresse dimostrato dell’amministrazione comunale che, pur a conoscenza delle problematiche, non mette in atto azioni concrete per la soluzione delle stesse.
Ruta e Spadaro hanno fornito ragguagli di quanto discusso nei numerosi incontri avuti con i componenti della Giunta Giannone, l’ultimo dei quali si è tenuto il 6 marzo di quest’anno. In quell’incontro gli assessori Fiorilla, Arrabito e Mirabella, ognuno per le proprie competenze, avevano assunto degli impegni precisi e avevano proposto delle soluzioni ad alcuni problemi evidenziati che sembravano anche di facile e immediata realizzazione.
Gli artigiani hanno fatto rilevare invece che non solo non si è trovata soluzione a quei problemi, ma anzi se ne sono aggiunti altri che determinano una sempre maggiore perdita di decoro dell’intera area.
Gli artigiani sollecitano un confronto diretto con il sindaco Enzo Giannone e pertanto hanno dato mandato al presidente Giovanni Ruta di convocare un’assemblea di tutte le imprese insediate nella zona artigianale di contrada Zagarone e di chiedere la partecipazione del primo cittadino e degli assessori della Giunta che amministra la città. Un confronto diretto appare necessario ed indifferibile, è stato sottolineato, visto che l’area di contrada Zagarone rappresenta un bene non solo per le imprese insediate ma per tutta la cittadinanza e pochi interventi mirati ne possono migliorare la vivibilità e la fruibilità. Gli artigiani fanno e continueranno a fare la loro parte. Ora, però, è tempo che l’Amministrazione comunale predisponga quanto necessario.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI