Cisl Fp. Test rapidi ospedali iblei. “Più tutela personale comparto”

Tempo di lettura: 2 minuti

“La consegna dei test rapidi nasofaringeo nei tre presidi ospedalieri dell’azienda provinciale sanitaria rappresenta una risposta importante per il personale soprattutto con riferimento alla necessità di potere operare in tutta sicurezza”. Lo afferma il segretario generale della Cisl Fp Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi, riguardo alla notizia diffusa ieri dai vertici dell’Asp 7 di Ragusa relativamente alla distribuzione di ben 4.500 test rapidi. “E’ un passo importante – afferma Passanisi – che consentirà agli operatori del comparto Sanità, gli stessi che sono stati in prima linea durante il lockdown e che, anche in questo periodo, mettono a repentaglio la propria salute pur di assistere i cittadini, di potere operare nella sicurezza più piena. E ciò a tutela della salute degli operatori ma anche dei pazienti assistiti. E’ positivo, altresì, che questo percorso interessi, nelle prossime ore, anche i distretti sanitari e i medici di medicina generale. E’ utile che possa esserci una totale rassicurazione nei confronti dell’utenza che, quotidianamente, usufruisce delle strutture sanitarie presenti sul territorio della provincia di Ragusa. Come sindacato, abbiamo vigilato con attenzione per far sì che tutte le regole anticontagio venissero rispettate. E, adesso, l’utilizzo dei test rapidi, consentirà di sciogliere ancora di più e ancora meglio eventuali dubbi su un aspetto di cruciale importanza per la cura dei sanitari”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI